Hovima Jardin Caleta: il mio soggiorno a Tenerife

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Ed eccomi atterrata a Tenerife, terza estate alle Isole Canarie! Scopriamo insieme il transfer in hotel e le caratteristiche dell’alloggio Hovima Jardin Caleta.

Il trasferimento in hotel e all’aeroporto

Il trasferimento da e per l’aeroporto è incluso in tutti i pacchetti di viaggio Karambola/Alpitour.

Per scoprire come si prenota, ti rimando all’articolo da me scritto, che potrai trovare qui.

All’arrivo in aeroporto ed una volta recuperate le valigie, gli addetti del tour operator erano lì ad accogliermi. Mi hanno subito consegnato una busta contenente alcune informazioni sull’isola e sulle escursioni.

Per quanto riguarda il trasferimento all’hotel, siccome eravamo solamente 4 persone dirette all’Hovima Jardin Caleta, non è stato utilizzato un bus, ma un minivan da 7 posti.

E’ stato bello avere quasi un taxi personale!

Al ritorno, il pick up è avvenuto circa 3 ore prima della partenza.

Qui era presente un bus, in quanto sono state effettuate anche fermate intermedie negli altri hotel della zona. Purtroppo qui abbiamo avuto qualche problema: due turisti si sono dimenticati di avvisare che si sarebbero recati in aeroporto con la macchina noleggiata (molto bravi!) ed un incidente in autostrada…

Alla fine dopo circa 1 ora, siamo arrivati in tempo per prendere l’aereo.

Peccato, sarei voluta rimanere sull’isola!

L’alloggio all’hotel Hovima Jardin Caleta

A strada libera e senza intoppi sul percorso, l’hotel Hovima Jardin Caleta è situato a circa 30  minuti dall’aeroporto.

Hovima Jardin Caleta è un apart-hotel a 3 stelle e fa parte di una catena con strutture presenti in diversi punti dell’isola.

Piscina Hovima Jardin Caleta
Piscina Hovima Jardin Caleta

Appena arrivata e registrati i documenti, mi hanno consegnato una card che serviva per usufruire della mezza pensione.

Non ho scelto la pensione completa perchè in alcuni giorni avrei partecipato a lezioni di surf pomeridiane e volevo prendermela comoda.

Ritornando al momento della prenotazione, però, avrei scelto solamente la prima colazione perchè il cibo, soprattutto a pranzo, non è dei migliori, è ripetitivo e con moltissimi alimenti fritti.

Inoltre, nei ristoranti di Playa De Las Americas si riesce a consumare un pasto completo spendendo circa 10€.

La colazione, invece, è molto buona, anche se anch’essa, dopo una settimana, non è varia e annoia.

Ciò che più mi è piaciuto sono i pancake con il cioccolato preparati al momento! Questi te li consiglio!

La camera

Tornando alla camera, ho ricevuto la numero 028 e mi sono state consegnate due tessere magnetiche.

Era situata al piano terra vicinissima alla piscina e ciò l’ho trovato veramente comodo.

Nel complesso, le sistemazioni sono molto grandi e spaziose, la mia era dotata di una vasta anticamera con un grande divano ad angolo, televisione, tavolo per pranzare ed un angolo cottura.

Molto utile per chi vuole gestirsi da sè, ma io l’ho usato prevalentemente per il mini-frigo.

Il bagno era dotato di una vasca-doccia e la camera ampia con un letto matrimoniale molto comodo.

Era presente un balcone con tavolo, sedie ed uno stendino.

Le camere all'Hovima Jardin Caleta
Le camere all’Hovima Jardin Caleta

Lati negativi:

  • nelle camere standard manca l’aria condizionata;
  • la cassaforte è a pagamento;
  • la pulizia non è ottimale e non viene effettuata il martedì ed il sabato.

Lo svantaggio dell’aria condizionata è ciò che mi ha fatto soffrire di più: appena entrata nella camera c’era un caldo pazzesco e neanche aprendo le finestre si riusciva a resistere, solo dopo un paio di giorni sono riuscita a stare meglio.

Ti consiglio di prenotare una camera superior che ha incluso il condizionatore.

Personalmente, ho chiesto la possibilità di cambiarla, ma erano tutte occupate.

La cassaforte nella maggior parte degli hotel delle isole Canarie è a pagamento, quindi, ciò non mi ha stupito. Si tratta di circa 25€ a settimana.

Io ho risolto l’inconveniente utilizzando la valigia con combinazione.

Per quanto riguarda la pulizia, ho trovato il pavimento veramente pieno di polvere ed il bagno non pulito in modo perfetto, ma, nonostante questo, la biancheria e le salviette sono state cambiate tutti i giorni.

Sono naturalmente esclusi i giorni di martedì e sabato in cui le pulizie non vengono effettuate, ma questo avviene in ogni hotel perchè vi è una legge valida in tutto l’arcipelago.

La piscina

La piscina è divisa in 3 aree:

  • una piccola per i bambini con un altezza di circa 30 cm,
  • una grande con altezza che va da 150 cm a 175 cm usata anche per l’animazione;
  • una circolare tutta di 175 cm di profondità.

Se vuoi passare alcune ore della giornata sui lettini a bordo vasca, preparati ad una corsa mattutina con l’asciugamano.

Per trovare un posto libero dovevo uscire dalla stanza alle 7.30! Alle 9 erano già tutti occupati!

Purtroppo, però, questo non dipende dal personale dell’hotel, ma dagli ospiti non molto educati.

Lettini Hovima Jardin Caleta
Lettini Hovima Jardin Caleta

All’interno dell’hotel vi è una giusta animazione: durante il corso della giornata vengono organizzate alcune piacevoli attività, quella che più mi è piaciuta è stato il corso di Acqua Zumba che si teneva quasi tutti i giorni dalle 11 alle 12. Provalo!

Ogni sera, inoltre, nel piccolo teatro veniva organizzato uno spettacolo diverso, dalla musica live ad esibizioni circensi.

Credo che ci sia un giusto compromesso tra relax e divertimento!

La connessione Wi-fi: il tallone di Achille

Altra nota dolente: la connessione Wi-fi.

Il Wifi gratuito offerto nella zona della reception è improponibile, raramente ci si riesce a collegare e quando ce la fai, viene caricata a malapena la prima pagina di Google.

Onestamente, credo che sarebbe stato meglio non metterlo.

Ho acquistato, quindi, per 3 giorni l’accesso alla connessione a pagamento (per la modica cifra di 12€!), ma anche così ho avuto molti problemi: le sessioni in cui non funzionava hanno superato di gran lunga quelle in cui riuscivo a navigare. Il giorno prima della partenza, però, mi sono lamentata alla reception e mi hanno rimborsato l’intero importo speso.

Per questo voglio fare una nota di merito alla gestione perchè non tutti gli albergatori avrebbero reagito in questo modo!

Il personale della reception

Il personale alla reception è stato quasi sempre molto disponibile per aiutarmi.

Mi sono state date indicazioni sugli spostamenti e sui servizi nelle vicinanze.

Solamente in un caso non sono stati in grado di essere d’aiuto. Durante il corso di surf sono caduta ed ho sbattuto una gamba contro uno scoglio, mi faceva tremendamente male ed ho chiesto se mi potessero dare del ghiaccio, mi hanno risposto che avrei dovuto comprarlo al supermercato perchè loro non lo avevano.

Mi sembra molto strano, come fanno a preparare i cocktail del bar senza il ghiaccio?

Le bevande al ristorante

Se non hai acquistato un pacchetto al momento della prenotazione, al ristorante tutte le bevande sono a pagamento.

Ho consumato solamente acqua, per non spendere una fortuna, ed ogni bottiglietta da mezzo litro l’ho pagata 1,50€. Non è molto visto gli standard italiani!

I servizi nelle vicinanze

Vediamo ora i servizi nelle immediate vicinanze dell’hotel. Uscendo dalla hall dell’hotel a sinistra, potrai trovare subito:

  • un bar – pizzeria;
  • una parrucchiera;
  • un’agenzia escursioni e noleggio auto;
  • un supermercato.

Personalmente, ho usufruito spesso del supermercato per acquistare le bevande che, come detto sopra, non erano incluse nella mia prenotazione.

Consiglio vivamente di rifornirsi qui per non far lievitare inutilmente il conto dell’hotel.

In media, una bottiglia d’acqua costa sui 0,40€ ed una Coca-Cola da 1,5l 1,50€. 

Subito di fronte all’hotel, ci sono due fermate dell’autobus.

Quella che ti interessa è posta dall’altro lato della strada, verso l’oceano. Qui ferma il bus 467 che ti porterà direttamente a Playa De Las Americas.

Puoi fare il biglietto direttamente a bordo del pullman, salendo dalla porta dell’autista.

Il costo per tratta è di circa 1,45€.

Ricorda: mentre sta arrivando l’autobus, fa un cenno con la mano per farlo fermare. L’autista mi ha sgridato per non averlo fatto perchè non riesce a capire se sto aspettando lui oppure un’escursione!

Orari dal Lunedì al Venerdì

COSTA DEL SILENCIO   LA CALETA
>   <
05:43  
06:03  
06:23   06:30
06:43   06:50
06:55   07:10
07:10   07:30
07:25   07:50
07:40   08:10
07:55   08:30
08:10   08:45
08:25   09:05
08:40   09:30
08:55   09:45
09:10   10:05
09:30   10:20
09:50   10:40
10:10   11:00
10:30   11:20
10:50   11:40
11:10   12:00
11:30   12:20
11:50   12:40
12:10   13:05
12:30   13:30
12:50   13:55
13:10   14:20
13:30   14:40
13:50   15:00
14:10   15:20
14:30   15:40
14:50   16:00
15:10   16:20
15:30   16:40
15:50   17:05
16:10   17:30
16:30   17:45
16:50   18:00
17:10   18:15
17:25   18:30
17:40   18:50
17:55   19:05
18:10   19:20
18:30   19:35
18:50   19:50
19:10   20:20
19:25   20:50
19:40   21:20
19:55   21:45
20:10   22:25
20:25   22:45
20:45   23:15
21:05   00:15
21:25  
21:50  
22:40  
23:40  
00:30  

Orari Sabato – Domenica e Festivi

COSTA DEL SILENCIO   LA CALETA
>   <
06:06    
06:31   06:45
06:56   07:10
07:21   07:30
07:40   07:50
08:00   08:15
08:25   08:40
08:50   09:10
09:15   09:40
09:40   10:05
10:05   10:30
10:30   10:55
11:00   11:20
11:25   11:45
11:50   12:10
12:15   12:35
12:40   13:05
13:05   13:35
13:30   14:05
13:50   14:35
14:15   15:05
14:40   15:35
15:00   16:05
15:25   16:35
15:55   17:05
16:30   17:35
17:00   18.05
17:30   18:35
17:55   19:05
18:25   19:30
18:55   19:55
19:30   20:30
20:00   21:00
20:30   22:15
21:05   23:20
22:10   00:35
23:25  
00:30  

Per tutte le altre informazioni, potrai trovare il sito della compagnia Titsa qui.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo, mi aiuterai a crescere. Metti anche Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per non perdere nessuna novità sulle mie avventure.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Follow my blog with Bloglovin

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *