Travel Interview Donatella – Una Vita in Valigia

Oggi intervistiamo Donatella, fondatrice del travel blog Una Vita in Valigia.

Travel Interview Una Vita in Valigia

Donatella si descrive:

<<Amo la cultura e il sapere tante cose. Adoro andare al cinema, le lingue straniere e creare. In effetti sono laureata in lingue straniere con una specializzazione in letteratura e cultura americana.>>

Wow Donatella, quante passioni! Anche io adoro il cinema e sono un pochino timida, ma con le lingue straniere faccio molta fatica. Cerco di impegnarmi, ma i risultati arrivano in molto (troppo) tempo.

Anche io adoro creare ed è, per me, una delle motivazioni per cui ho creato il blog. Quando mi metto a scrivere, editare le foto o i video, il tempo mi vola e, quando mi sembrano passati 5 minuti, in realtà l’orologio è andata avanti di ore!

Ma ora lasciamole la parola. Ecco a te Donatella del blog Una Vita in Valigia.

 

  • Iniziamo: per prima cosa, raccontateci di voi. Chi è Donatella?

    Donatella
    Donatella – Photo Credit: Donatella – Una Vita in Valigia

Donatella è una ragazza di 26 anni, sognatrice e instancabile. Sono euforica e mi emoziono sempre per tutto.

Qualche mio amico dice perfino che il mio entusiasmo è quasi fastidioso eh eh!

Sono anche timida, ho i miei tempi per approcciarmi al mondo, ma una volta che mi sblocco, è la fine!

Amo la cultura e il sapere tante cose. Adoro andare al cinema, le lingue straniere e creare. In effetti sono laureata in lingue straniere con una specializzazione in letteratura e cultura americana.

  • Com’è nato il blog Una Vita in Valigia?

Una vita in valigia è nato nel 2016 per puro spasso. Scrivevo dei miei viaggi per passare un po’ di tempo, mentre ero rinchiusa in un ufficio dove la mia tutor non mi faceva lavorare perché ero troppo qualificata.

Quei 6 mesi mi hanno segnata e mi hanno fatto capire che non avrei mai più voluto stare ferma in un unico posto.

Sono fatta per muovermi, creare, non fermarmi mai.

Così ho guardato sempre più professionalmente al blog, la mia esperienza nei viaggi e la mia passione. Ho comprato il dominio, ho studiato riguardo a blogging e SEO (ho ancora tanto da studiare!) e ho scritto, sempre.

Così è nata la Filosofia di essere Una Vita in Valigia (http://unavitainvaligia.it/la-filosofia-di-essere-una-vita-valigia/).

Ho scritto guest posts, ho iniziato a far parte di una redazione e continuato a scrivere sul mio blog.

Dopo il TTG di Rimini, le cose sono diventate più serie. Ho delineato un profilo personale e voglio che diventi sempre più preciso ed unico (sarà lunga la strada!).

Inoltre, ho creato un progetto, il Green Travel Project. Ho investito del denaro per un restyling generale e al primo compleanno di Una Vita in Valigia pubblicheremo il nuovo sito!

Amsterdam 2017
Amsterdam 2017 – Photo Credit: Donatella – Una Vita in Valigia
  • Quale canale social preferisci e perchè?

Senza ombra di dubbio, Instagram. Adoro la sua istantaneità, amo la creatività spudorata che c’è tra migliaia e migliaia di foto e, sarò scontata ma, amo le foto ?

 

 

  • Quali sono, secondo te, le 3 migliori qualità che un travel blogger dovrebbe possedere?

La sincerità, la passione, il coraggio.

 

 

  • Quale luogo del Mondo ti ha maggiormente colpito e perchè?

Forse sono di parte per gli studi che ho fatto, ma ti direi gli Stati Uniti. Sono un melting pot di affascinanti e terribili contraddizioni che adoro decifrare.

  • Il viaggio aereo più lungo su cui sei salita? Come hai fatto passare il tempo?

Quello verso l’Australia. Ci ho messo ben 35 ore, con uno scalo di un paio.

Ho letto, ho visto una marea di film (adoro vederli in aereo), ho parlato con la signora aborigena che mi sedeva a fianco e ho dormito, tanto!

Australia
Australia – Photo Credit: Donatella – Una Vita in Valigia
  • Per un viaggio preferisci il mare, la montagna o la città?

Dipende dal viaggio! Se voglio partire con uno spirito di scoperta e avventura, vado in una città.

Se voglio un contatto diretto con la natura, vado in montagna.

Se voglio un total relax, mare!

  • Se dovessi preparare la valigia in pochi minuti che cosa metteresti?

Mettiamo che la meta sia il mare? Costume, infradito, vestito di ricambio e smartphone per le foto!

Koba 2017
Koba 2017 – Photo Credit: Donatella – Una Vita in Valigia
  • Hai a disposizione solamente un weekend ed un budget abbastanza ridotto, dove andresti?

In Irlanda. La sogno da una vita.

  • Ed infine, raccontaci un po’ del tuo futuro: qual è il tuo prossimo viaggio o progetto in programma?

A gennaio andrò in Portogallo! Mi piacerebbe riuscire ad andare in Irlanda nel 2018 e a marzo sarò a Cardiff per un giretto nel Galles ed il Six Nations del rugby.

Venezia 2017
Venezia 2017 – Photo Credit: Donatella – Una Vita in Valigia

Grazie per aver partecipato a questa intervista!

Ecco questa è Donatella, se la vuoi seguire, qui di seguito trovi i link del suo blog e dei suoi canali social:

Sito Web – Facebook Twitter – InstagramLinkedin

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Altaper restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

6 Replies to “Travel Interview Donatella – Una Vita in Valigia”

  1. Adoro questa ragazza in tutte le sue sfumature!
    Adoro come scrive e come mi abbraccia dopo un litigio perché lei ed io siamo molto simili e sempre più spesso le dico che è il mix dei miei sogni fatti persona!
    I love you figlia mia bella!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *