Travel Hacks: 10 modi per farla facile in viaggio

In questo articolo ti presento i miei Travel Hacks, ovvero i miei modi per “farla facile” in viaggio.

Si tratta di consigli e trucchetti che potrai utilizzare per semplificare la prenotazione, fare/disfare la valigia etc.

Cominciamo:

Travel Hacks #1 – Prima di prenotare, pulisci il browser

TravelHacks1
Cancella la cronologia

Quando vai online per prenotare il tuo hotel o volo per un viaggio, la maggior parte delle persone controlla che il sito su cui si trovano sia sicuro prima di inserire informazioni personali. Tuttavia, sapevi che le compagnie di viaggio cercano spesso di farti pagare di più se sanno che sei già stato in un determinato luogo? Oppure se hai già cercato lo stesso servizio qualche ora prima?

Per evitare ciò, assicurati di prenotare qualsiasi cosa per il tuo viaggio utilizzando la modalità di navigazione in incognito del tuo browser.

Altrimenti, soluzione migliore, ricordati di cancellare i cookie e la cronologia prima di iniziare la navigazione.

Si tratta di operazioni molto semplici che possono arrivare a farti risparmiare, anche, centinaia di euro.

Travel Hacks #2 – Arrotola per occupare meno spazio

TravelHacks2
Arrotola per occupare meno spazio

Riuscire a far stare tutto in una valigia non molto grande? Un problema che sicuramente ti sarà già capitato.

Il consiglio che da molto tempo metto in pratica, è quello di arrotolare i vestiti in modo che occupino meno spazio. In questo modo sono riuscita a far stare molti abiti, magliette e top quando sono volata l’anno scorso a Miami per la crociera alle Bahamas.

Un altro trucco è quello di infilare i calzini nelle scarpe o di inserire le cinture nei colletti delle camicie… Insomma, ogni posto libero deve essere sfruttato al massimo!

Travel Hacks #3 – Porta un adattatore universale

TravelHacks3
Porta un adattatore universale

Ci sono molte cose che sono diverse da Paese a Paese, e l’utilizzo di prese elettriche è una di queste: nessuno vuole lo stress aggiuntivo di un telefono morto dopo essere stato su un aereo per 10 ore o più.

Pensaci in anticipo e assicurati di portare un adattatore per qualsiasi paese tu stia andando.

In commercio, ce ne sono diversi ed il mio consiglio è quello di acquistarne uno polivalente contenente tutte le prese in circolazione. In questo modo, puoi stare tranquillo: al tuo arrivo avrai sicuramente l’adattatore giusto!

Travel Hacks #4 – Usa i contenitori dei liquidi anche per il bagaglio da stiva

Liquidi nel bagaglio a mano
Liquidi nel bagaglio a mano – Photo Credit: comeviaggiareinformati.it

Può richiedere molto spazio nella borsa portare con sé troppi articoli come flaconi per il trucco e creme idratanti, anche quando sono di dimensioni da viaggio.

Per cose non indispensabili, prova ad utilizzare i contenitori per lenti a contatto, così potrai portare con te solo la giusta quantità.

Un’altra utile alternativa, da me testata nel mio ultimo viaggio, è quella di utilizzare i pratici contenitori per liquidi per il trasporto all’interno del bagaglio a mano.

E’ inutile portare enormi flaconi di shampoo, bagno schiuma, struccante quando in una settimana ne userai solo un terzo. E’ solamente peso inutile!

Metti la quantità che ti servirà nell’apposito flacone e vai…

Travel Hacks #5 – Ricordati le batterie portatili

TravelHacks5
Ricordati le batterie portatili

Quando stai esplorando un nuovo posto, l’ultima cosa che vuoi è che il tuo telefono muoia, lasciandoti senza la minima idea di dove andare.

Per risparmiare tutta la durata della batteria che puoi, metti il telefono in modalità aereo finché non riesci a ricaricarlo. Ciò può anche aiutare il telefono a caricarsi un po ‘più velocemente.

Se proprio non vuoi rischiare, attrezzati in aniticipo con delle batterie ricaricabili già pronte all’uso.

Da quando le ho acquistate, per me, sono diventate un salvavita!!

Travel Hacks #6 – Archivia una copia dei documenti online

travelHacks6
Fai una copia dei documenti importanti

Perdere il passaporto o la patente di guida mentre si è in viaggio è uno dei peggiori incubi di tutti, e, putroppo, non è una cosa troppo rara.

Potrebbe farti perdere per un bel po ‘di tempo e causare alti livelli di stress che non dimenticherai facilmente.

Assicurati, quindi, di avere un piano di riserva e scansiona tutti i documenti che potresti aver bisogno sul tuo telefono o tablet prima di partire. Potresti anche metterli su un cloud in modo da poterli avere sempre a portata di mano semplicemente attraverso il web.

Travel Hacks #7 – Assicurati che le tue carte siano abilitate per la destinazione

TravelHacks7
Controlla le abilitazioni delle tue carte

Sicuramente ti sarai già trovato in questa situazione:

“Vado al bancomat per prelevare della moneta locale!”

Una volta arrivato ed inserita la tessera, ti compare il messaggio: “Sorry, your card is not enabled to withdraw in this country.” 

“Oh no! Ed ora come faccio?”

Ti consiglio di partire in anticipo e verificare prima della partenza che la tua carta sia abilitata sia al prelievo che al pagamento nel Paese in cui ti stai recando.

Per fare questo ti basterà contattare per telefono la banca o consultare la tua area personale sul sito web della compagnia.

Travel Hacks #8 – Acquista una bottiglia d’acqua dopo i controlli di sicurezza

TravelHacks8
Compra una bottiglia d’acqua dopo i controlli di sicurezza

In aereo il clima è molto secco e volare per lunghe ore ti potrebbe disidratare molto.

Siccome a bordo (nelle compagnie low cost) l’acqua e le bevande costano moltissimo, il mio consiglio è di acquistarle in aeroporto prima del gate.

Mi raccomando, dopo i controlli di sicurezza: al metal detector ti faranno buttare tutte le bottiglie di liquidi superiori a 100 ml.

Le pagherai sicuramente molto di più che al supermercato, ma sarà sempre meno del prezzo a bordo.

Travel Hacks #9 – Salva le mappe Off-line

TravelHacks9
Salva le mappe off-line

In un posto sperduto, spesso non è facile trovare una connessione Wi-fi ed il costo del roaming è proibitivo.

Per questo, il mio consiglio è di scaricare prima di partire le mappe Off-line sul tuo dispositivo.

Ormai ci sono tantissime applicazioni che lo permettono, ma la mia preferita è Google Maps.

Travel Hacks #10 – Disfa la valigia al tuo ritorno

Bagaglio
Disfa la valigia subito al tuo ritorno

Ogni volta che torno a casa, la mia voglia di mettere a posto i bagagli e pari a meno di zero. Vorrei solo mettermi sul divano, rilassarmi e guardare qualche film.

Per molto tempo ho rimandato e rimandato, ma in tutti questi viaggi, ho imparato che, poco dopo esserti risistemata, è la prima cosa che devo fare. Rischio, altrimenti, di avere la casa all’aria per giorni.

Quindi, mettiti d’impegno e metti a posto per bene quello che hai portato nel tuo splendido viaggio. Sarà sicuramente il modo migliore per chiudere un capitolo ed iniziare a pensare al successivo.

Ed ora tocca a te! Quali sono i tuoi Travel Hacks?

#BraunMakesItEasy

barra aereo

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

18 Replies to “Travel Hacks: 10 modi per farla facile in viaggio”

  1. Ottimi consigli pratici e utili. Io sapevo che conviene controllare i costi di prenotazione anche da dispositivi diversi (il pc costa meno del tablet) e provare in giorni diversi a meno che non ci sia un’offerta in corso.

  2. Concordo con tutto quello che hai scritto! L’unica cosa che non faccio mai, perché non ho proprio l’abitudine, è salvare le mappe offline. Mi dimentico sempre, non c’è niente da fare! ?

  3. Trovo sempre molto utile leggere quali sono gli accorgimenti che prendono altri viaggiatori prima di partire: c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare!
    Ad esempio non ho mai pensato di cancellare la cronologia prima di prenotare, sicuramente ora cercherò di ricordarmi di questo stratagemma 😉

  4. Per l’acqua, se lo spazio del bagaglio a mano me lo consente, di solito porto una borraccia piccola. Ce ne sono di carinissime e in moltissimi aeroporti ci sono delle fontanelle di acqua potabile oppure rubinetti dove “ricaricare”. Al di là dei costi dell’acqua mi lascia davvero l’amaro in bocca l’inquinamento che creiamo con montagne di plastica. Io non bevo acqua in bottiglia a casa e se posso evito. Poi una volta ho pure sciolto una borraccia cercando di caricarla a tè caldo, ma questa è un’altra storia!

  5. trovo molto utile questo tuo commento! Io ho viaggiato con uno zaino di 20 chili in Australia e tutti i miei vestiti erano completamente arrotolati! Poi condivido il mettere in salvo i documenti su hardsick o comunque online. Mi ricordo che mandai 5 mail a 5 amici diversi per il visto australiano. Troppa paura di dimenticarmelo o perderlo ahahhaah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *