Shiro Poporoya, uno dei migliori ristoranti giapponesi

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Per il secondo articolo della rubrica Food In Trip, ho cenato al ristorante giapponese Shiro Poporoya.

Il ristorante

Shiro Poporoya si trova a Milano ed è uno dei ristoranti giapponesi più apprezzati della città.

Lo chef Shiro nacque nel 1946 nella provincia di Nagano, Giappone e nel 1972 si trasferì in Italia. 

Inizialmente, lavorò presso un ristorante a Roma. Nel 1977 si trasferì a Milano e nel 1989 aprì il suo primo locale, chiamato Poporoya. Inizialmente, fu solo un negozio di alimentari ed un sushi bar.

Il locale è ancora oggi presente, si trova dal lato opposto della strada e c’è sempre una fila lunghissima per gustare il suo ottimo sushi.

Lo proverò un giorno e ti dirò com’è.

Shiro Poporoya
Shiro Poporoya

Tornando a Shiro, finalmente ottenne il permesso dalle autorità sanitarie per aprire il vero ristorante ed iniziò la nuova attività.

Lo chef con il passare degli anni, modificò la propria cucina basandosi sul gusto degli italiani. Per esempio, aumentò la dimensione del sushi per saziare i palati più esigenti ed inserì il pesce anche all’interno del riso del famoso Chirashi, che stentava a prendere piede in Italia.

L’ambiente

Appena entrati nel ristorante Shiro Poporoya si respira subito un’aria giapponese.

L’ambiente è decorato con stampe tipiche, si ha il banco del pesce con cucina a vista, sembra di aver preso un aereo ed essere atterrati in Giappone.

Vi è anche un angolo privato, in cui si può mangiare seduti sul tatami e sui zaisu, le tipiche sedie giapponesi a terra con un cuscino come schienale. Wow!

Mi sarebbe piaciuto provarlo, la prossima volta proverò a chiedere se mi fanno sedere lì 😉

I camerieri ti accoglieranno con la gentilezza tipica di un giapponese e ti sapranno aiutare nella scelta delle pietanze.

Shiro Poporoya
Shiro Poporoya

I piatti

Veniamo ora alla parte più importante: i piatti del ristorante Shiro Poporoya.

Qui la cucina è rigorosamente giapponese, tanto che non esistono le posate.

Per un’imbranata come me è stata una terribile scoperta, meno male che la gentile cameriera l’ha notato e mi ha portato subito un utilissimo aiuta bacchette.

Aiuta bacchette
Aiuta bacchette

Senza non so come avrei fatto! Grazie ancora 😉

Il menù è veramente vario, è presente un’infinita di piatti tradizionali. Ci vorrebbero tantissime cene per provarli tutti.

Ho provato il Chirashi speciale:

Chirashi speciale
Chirashi speciale

Si tratta di una grande ciotola riempita con del riso e ricoperta da pesce pregiato.

Entrambi sono ottimi e veramente gustosi: il salmone ed il tonno ti si sciolgono in bocca, il riso aveva un sapore deciso e particolare ed era mescolato a piccoli pezzetti di pesce. Altro che il solo riso bianco che ti servono agli All You Can Eat!

Non ho mai mangiato un pesce così buono, ti assicuro che non te ne pentirai.

Ho, anche, preso una tipica zuppa di miso.

Zuppa di miso
Zuppa di miso

Anche questa era fantastica, il sapore veramente più deciso dell’acqua fresca di quelle che avevo provato in precedenza.

Il mio ragazzo ha preso il sushi misto:

Sushi misto
Sushi misto

ed il ramen.

Ramen
Ramen

Quest’ultimo avevo in mente di provarlo da un po’ e devo dirti che, come tutto il resto, è squisito. 

Si tratta dei tipici udon giapponesi, immersi in brodo di carne con verdure, pesce, fette di manzo e uovo. 

Devo dirti, però, che quest’ultimo piatto basta per un’intero pasto: in due abbiamo fatto fatica a finirlo.

Non potevo farmi mancare i dolci.

Anche se ero già sazia, dovevo provare un fine pasto tipico del Giappone.

I nomi erano veramente strano e ho dovuto chiedere al personale di spiegarmi. Alla fine ho scelto i daifuku: dei particolari dolci di riso pressato ripieni di crema di fagioli rossi.

Ero veramente curiosa di sapere come fossero!

Daifuku
Daifuku

La parte bianca è molto gelatinosa e dolcissima, mentre la crema all’interno sa decisamente di fagioli, ma l’abbinamento non è male. Lo riprenderei!

Per quanto riguarda le bevande, ce n’erano di tutti i tipi. 

Per non far lievitare troppo il conto, abbiamo preso una bottiglia d’acqua minerale in due.

La prossima volta, però, vorrei provare una tipica bevanda giapponese a base di mandarino di cui, però, non mi ricordo il nome.

I prezzi

Ecco, arriviamo, ora alla possibile nota dolente: i prezzi.

Purtroppo, ti dovrai rassegnare: per mangiare dell’ottima cucina giapponese fatta come si deve non puoi non spendere qualcosa.

Non sitamo, però, parlando di cifre esorbitanti!

Per questo pasto abbiamo speso più o meno 40 euro a persona, che paragonato ai ristoranti italiani è nella media di una normale cena.

Informazioni utili

Shiro Poporoya è aperto dal Lunedì al Sabato dalle 12.00 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 23.00. 

E’ chiuso il Mercoledì a pranzo e la Domenica.

Si trova in Via Eustachi, 20 a Milano in zona Lima – Porta Venezia.

Per raggiungerlo con i mezzi pubblici, ti consiglio le fermate della metropolitana rossa Lima e Porta Venezia. Entrambe a circa 10 minuti di passeggiata dal ristorante. Se, invece, vuoi utilizzare i tram o gli autobus, le linee di riferimento sono: 5, 11, 33, 60, 90, 91 e 92.

Ti consiglio vivamente di prenotarte prima, perchè il locale è sempre pieno ed ha pochi posti a sedere.

Il locale ha un parcheggio convenzionato in Via Maiocchi, 23 al costo di 3€, ma si riesce a trovare facilmente in zona, avendo un po’ di pazienza.

Vengono effettuate anche le consegne a domicilio, tramite il noto sito Foodora, ma bisogna essere nel raggio di consegna.

Ecco qui i contatti:

Sito WebFacebookInstagram – TripAdvisor – Twitter

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

13 Replies to “Shiro Poporoya, uno dei migliori ristoranti giapponesi”

  1. Questo è un vero ristorante giapponese che non ha nulla a che vedere con gli All can you eat!! Io adoro gli udon e confesso che ogni tanto trasgredisco la dieta vegana per mangiarli assieme a i makki che ogni tanto mi faccio a casa in versione vegan 🙂

  2. Mi piace moltissimo la cucina giapponese, anzi mi piace tutto del Giappone, infatti nel blog ho una sezione dedicata.
    Comunque dalle mie parti purtroppo nei ristoranti preparano dei finti piatti giapponesi, quindi a volte preparo qualcosa a casa.
    Utilissimo questo tuo articolo, sia perché non conoscevo il ristorante, poi Milano non è troppo distante da me e potrei provarlo magari un sabato visto che hai segnato anche gli orari e i giorni di chiusura.
    Sono d’accordo con te sul fatto dei prezzi (alti + qualità)

  3. Mai provata la cucina giapponese. Sinceramente non mi attira molto… Però dalle mie parti ormai sono tutte catene all you can eat. Se mai verremo a Milano in orario cena terremo a mente questo ristorante….!

  4. Oddio, non sapevo che esistessero gli aiuta bacchette XD che spettacolo! Un ristorante giapponese come si deve bisogna provarlo prima o poi, mi segno l’indirizzo visto che vado spesso a Milano! Quel daifuku mi ispira tantissimo!

  5. Non ho mai mangiato giapponese e ad essere sincera non mi attira. Ma una cosa è certa. Se un giorno dovessi decidere di provarla mi affidero’ a questo chef perché mi ha trasmesso un senso di affidabilità il tuo esserti trovata molto bene e volerci tornare 🙂

    1. Grazie mille Elisa, sono proprio contenta di essere riuscita a trasmettere quello che ho provato. Te lo consiglio vivamente, fammi sapere se decidi di fare il grande passo e di buttarti nel mondo della cucina giapponese 😉

  6. Adoro il cibo giapponese, credo che dopo il nostro sia il miglore! Alla fine per come sembramo dalle foto i piattimiei (assolutamente squisiti e di dimensioni appropriate) direi che il prezzo ci sta! In piu parli di un locale che sembra molto curato sotto tutti i punti di vista! Spero di capitarci, o se non ci capito posso sempre andarci di proposito! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *