Corsica: un’isola tutta da scoprire

La Corsica è una splendida isola francese situata nelle acque del Mar Mediterraneo, proprio sopra la nostra Sardegna.

Ci ho trascorso numerose estati assieme ai miei genitori ed ora ho deciso di raccontartela e portarti con me alla scoperta dei suoi bellissimi luoghi e paesaggi.

Come arrivare in Corsica?

Ma iniziamo dal principio: per arrivare in Corsica, essendo un’isola, ci sono solamente due mezzi, traghetto ed aereo.

Personalmente, partendo dall’Italia, ti consiglio di usare il primo mezzo perchè collegamenti aerei diretti dal nostro Paese non ce ne sono ancora. Dovresti recarti in Francia e da lì partire per l’isola.

I porti

Diverse compagnie navali servono la Corsica con partenze sia dall’Italia (Savona, Genova, Livorno, Piombino e Santa Teresa di Gallura) che dalla Francia (Nizza, Tolone e Marsiglia).

Le compagnie principali sono Corsica Ferries e Moby.

Corsica Ferries
Corsica Ferries

Nell’arco di una giornata, in particolar modo d’estate, sono previste numerose partenze da e per l’isola. Troverai sicuramente l’orario più adatto a te.

Ci sono diversi porti di arrivo in Corsica, ti consiglio di scegliere il migliore per prezzo, orario di partenza e vicinanza al luogo in cui soggiornerai, come ad esempio la Tratta Genova – Bastia.

I principali sono:

  • Bastia;
  • Ajaccio;
  • Bonifacio;
  • Île-Rousse;
  • Calvi;
  • Porto Vecchio.

Gli aeroporti

Se, invece, preferisci utilizzare l’aereo, gli aeroporti della Corsica sono:

  • Aeroporto di Ajaccio – Napoléon Bonaparte;
  • Aeroporto di Figari – Sud Corse;
  • Aeroporto di Bastia – Poretta;
  • Aeroporto di Calvi – Sainte Catherine.

Come muoversi?

Il miglior modo per visitare l’isola è senza dubbio la macchina. Ti permetterà di spostarti in piena autonomia seguendo i tuoi tempi e decidendo di giorno in giorni che cosa vedere.

Purtroppo, i mezzi pubblici in Corsica non sono molto efficienti. Ci sono delle linee di bus che collegano le principali località dell’isola, in particolar modo d’estate, ma non sono frequenti e reperire informazioni risulta molto difficile.

Per quanto riguarda i treni, in Corsica esistono solamente 2 linee:

  • Ajaccio – Bastia, 5 collegamenti al giorno (tempo di percorrenza 3h 30 min);
  • Ponte Leccia – Calvi, 2 collegamenti al giorno (tempo di percorrenza 2h 30 min).

Cosa vedere?

In Corsica ci sono numerosi luoghi da vedere ed attività. Una settimana non è sufficiente per godere appieno dell’isola.

Ti consiglio di programmare bene il tuo soggiorno in base ai tuoi gusti ed interessi ed, eventualmente, organizzare un secondo viaggio.

Città

La visita ad almeno una o più delle principali città dell’isola è assolutamente da includere nel tuo viaggio.

Bonifacio

Bonifacio è la mia città corsa preferita. Si trova nel punto più a sud dell’isola ed è spesso luogo di forte vento.

Grazie a questa caratteristica naturale, si sono create le attrazioni per cui è famosissima: le rocce bianche scavate dal vento.

La cittadella è stata costruita su queste rocce che si gettano nel mare da un’altezza di circa 70 metri.

Rimarrai a bocca aperta!

Bonifacio
Bonifacio

Da non perdere assolutamente è il camminamento di ronda che si snoda sulle mura che circondano la città! Potrai godere di splendidi panorami sulle baie e calette tra le rocce.

Se ne hai la possibilità, ti consiglio di partecipare ad una delle tante escursioni organizzate che ti permetteranno di vedere questa splendida cittadina dal mare. Ti assicuro che ne vale la pena!

Bastia

Bastia è, quasi sicuramente, la città in cui muoverai i tuoi primi passi in Corsica. La maggior parte dei turisti, infatti, sceglie questo porto come punto di arrivo sull’isola.

Il centro storico è arroccato sulla scogliera e potrai godere di una spettacolare vista sul mare e sul porto.

Bastia
Bastia

Ajaccio

Ajaccio è capoluogo della Corsica, assieme a Bastia. Grazie ad un decreto napoleonico, ha assunto il ruolo di “capitale” dell’isola.

La cittadella è circondata da una cinta muraria che, per secoli, è stata impenetrabile. Oggi, durante i mesi estivi, viene aperta alle visite due volte a settimana.

Ajaccio
Ajaccio

L’attrazione più significativo è sicuramente la casa natale del grande imperatore Napoleone Bonaparte, oggi Musée National de la Maison Bonaparte. Essa conserva, ancora, gli arredi originali.

Porto Vecchio

Un’altra delle mie città corse preferite è Porto Vecchio.

E’ il terzo centro della Corsica e, nonostante il suo rapido sviluppo, ha saputo conservare la cultura e la sua storia attraverso il centro storico tutt’ora completamente intatto.

Porto Vecchio è di origine genovese e fu creata sui terreni frutto di una vasta bonifica di aree paludose infestate dalla malaria.

Porto Vecchio
Porto Vecchio

A dispetto di questo difficile passato, oggi la cittadella è un luogo perfetto dove passeggiare ed è una meta amata soprattuto dai giovani, grazie alla numerosa presenza di locali per aperitivi e dopo-cena.

Calvi

Calvi è situata nella parte settentrionale della Corsica ed è, anch’essa, di origine genovese.

Attrae numerosi turisti grazie alla sua splendida spiaggia ed all’antico centro storico.

Un consiglio: per una foto spettacolare della città, recati all’estremità più orientale del piccolo porto turistico al tramonto!

Calvi
Calvi

Porto

Porto è famosa per la particolare natura rigogliosa che la circonda.

E’, infatti, punto di partenza per numerose escursioni e sentieri per esplorare la costa selvaggia.

Da non perdere: la visita alla torre genovese da cui puoi godere di un magnifico panorama sul mare e sulla città.

Porto
Porto

Corte

Corte è una cittadina arroccata su una montagna.

Eh si, come vedremo subito dopo, la Corsica non è solo mare!

Solitamente questa città, non è considerata tra i grandi centri dell’isola, ma, secondo me, merita un’attenzione particolare.

Corte
Corte

La strada per raggiungerla è un pochino complicata, ma, una volta giunto a destinazione, sarai ripagato dello sforzo. Corte sorge su un altura situata nell’entroterra dell’isola e dal centro storico puoi godere di un fantastico panorama sul territorio circostante.

Spiagge

Le spiagge sono meravigliose e meritano un’articolo interamente loro dedicato.

Continua a seguirmi per non perdertelo!

Ti dò un’anticipazione: la mia spiaggia preferita dell’isola è la Spiaggia di Palombaggia nel sud della Corsica.

E’ situata a 30 chilometri da Bonifacio e 10 da Porto Vecchio ed ha delle acque splendide e cristalline.

Sono sicura che te ne innamorerai!

La Spiaggia di Palombaggia è stata inserita all’interno dei Patrimoni dell’UNESCO ed è considerata una delle più belle al Mondo.

Palombaggia
Palombaggia

Natura

Un viaggio in Corsica non sarà caratterizzato solamente da spiagge e visite in città. Su quest’isola non puoi perderti la Natura che domina l’entroterra creando dei paesaggi spettacolari.

Riserva Naturale di Scandola

La RIserva Naturale di Scandola è una fantastica riserva marina accessibile solamente dal mare.

E’ stata dichiarata Patrimonio dell’UNESCO e la sua attrazione più famosa sono le numerose grotte striate di rosso di origine vulcanica.

Riserva marina di Scandola
Riserva marina di Scandola

Desert des Agriates

Il Deserto delle Agriate o Desert des Agriates è sicuramente uno dei luoghi più suggestivi dell’isola.

Non si tratta di un vero e proprio deserto, come lo immaginiamo noi, con dune di sabbia ed oasi.

In realtà, è un’immensa piana composta da brulle alture rocciose e macchia mediterranea.

Désert des Agriates
Désert des Agriates

Questa zona selvaggia è un luogo protetto caratterizzato, oltre che dalla natura, da numerose spiagge incontaminate.

Per scoprirla al meglio, ti consiglio di utilizzare una vettura 4×4 per riuscire a percorrere le strade sterrate. Fai, comunque, attenzione perchè alcune sono veramente accidentate.

Cap Corse

Cap Corse è la particolare striscia di terra della parte settentrionale dell’isola che, per la sua forma, assomiglia ad un “dito”.

E’ lunga 40 chilometri e larga 10 ed è costellato di torri genovesi che si innalzano dai promontori. Ce ne sono ben 60.

Le torri genovesi sono sparse per tutta la Corsica. In passato, costituivano una rete di controllo: tramite particolari segnalazioni, i messaggi potevano essere propagati per tutta l’isola solamente in un’ora!

Spiaggia di Tamarone, Cap Corse
Spiaggia di Tamarone, Cap Corse

Calanques di Piana

Altra particolare formazione naturale nell’entroterra corso, le Calanques di Piana sono formate da particolare rocce erose nel corso dei secoli dal vento e dall’acqua.

Sono un vero spettacolo della natura!

Momento migliore per visitarle: al tramonto, quando il sole accentua i colori aranciati delle rocce.

Calanche Piana
Calanche Piana

Capo Rosso

Capo Rosso è un’immensa scogliera che si getta a picco sul mare con un’altezza massimo di ben 300 metri.

Le sue rocce sono caratterizzate da straiture che vanno dal grigio al rossa, passando per il rosso, da cui il nome.

Capo Rosso
Capo Rosso

Girolata

Vicino alla Riserva Naturale di Scandola, è prensente la bellissima Baia di Girolata.

E’ un luogo molto frequentato dai turisti, in particolar modo nei mesi estivi, a causa delle sue acque stupende e cristalline con i colori che ricordano quelli dei Caraibi.

Girolata
Girolata

Golfo di Valinco

Altro luogo paradisiaco della Corsica è il Golfo di Valinco nei pressi di Propriano: una successione di spiagge bianchissime con acque azzurre e cristalline con alle spalle una splendida montagna.

Alcune calette, inoltre, non sono accessibili via terra, ma solamente via mare e questo le rende ancora più speciali.

Col de Bavella

Se sei un amante dell’avventura, non puoi perderti un’escursione al Col de Bavella, direttamente sopra la città di Solenzara nella Corsica meridionale.

Le guglie di Bavella raggiungono un’altezza di ben 1 218 metri s.l.m., ma non dovrai arrivare fino a lì per divertirti.

Lascia la macchina in uno dei tanti parcheggi presenti lungo la strada ed addentrati nel bosco fino a raggiungere il letto del fiume Solenzara.

Li troverai lo spettacolo: delle splendide piscine naturali in cui potrai tuffarti e refrigerarti dal caldo estivo.

Fai attenzione a non farti male perchè le rocce possono essere davvero scivolose!


Questa foto di Route de Bavella è offerta da TripAdvisor.

Ulteriori informazioni sulla Corsica

Se ti interessa avere ulteriori informazioni sulla Corsica, le potrai a questo indirizzo.

Infografica Corsica
Infografica Corsica

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

12 Replies to “Corsica: un’isola tutta da scoprire”

  1. Che meraviglia 🙂 la cittadina di Bonifacio dalle foto sembra la più caratteristica così a picco sul mare. A me piacerebbe andare in Corsica per fare trekking e da tempo ci sto pensando ma poi abbandono sempre l’idea preferendo altre mete. Ora che ho visto quanto è meravigliosa sto facendo nuovamente un pensierino, magari per la prossima primavera.

    1. Grazie Stefania. Secondo me per il trekking è perfetta, ci sono dei sentieri fantastici immersi nel verde! Ti dò un consiglio: fuori stagione, soprattutto nelle piccole cittadine vicino alla costa, molti locali chiudono per assenza di turisti, quindi, se vuoi andare in primavera, programma bene prima il tuo giro ;).

  2. La Corsica è un’isola che mi ispira tantissimo anche perché mi sembra di capire che non abbia niente da invidiare alla Sardegna, con la differenza che forse i costi sono un po’ più contenuti.
    Bellissime le città, in particolare mi ispira Calvi.
    Allora aspetto i prossimi post per saperne di più anche sulle spiagge!
    Buona giornata ?

    1. Grazie Silvia, si il paesaggio è molto simile alla Sardegna. Secondo me, oltre che più economica, è anche più tranquilla: non c’è la folla di turisti che puoi trovare sull’isola italiana. In alcune calette potresti anche ritrovarti l’unica persona presente 😉

  3. Ecco un altro post da salvare, perché questa estate sta finendo ma s’inizia a programmare la prossima solo fra qualche mese 😉 Corsica tra le mete, insieme alle coste del sud Italia, tra le favorite! Le mie origini sarde mi fanno istintivamente preferire isole e località non troppo frequentate, stando a quello che hai scritto mi sembra perfetta. Il mix di natura, storia e città è una combinazione varia che non è da sottovalutare! Grazie per i consigli.

  4. Non sono mai stat in corsica e la cosa buffa è che sono sicura che mi piacerebbe tantissimo , ma non capsico come mai non riesco mai a metterla lì nel pronti partenza via ahaha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *