Viaggio alla scoperta della costa dell’Isola del Giglio

Per chi cerca una vacanza non troppo lontano da casa ci sono tante possibilità davvero interessanti lungo la costa del nostro Stivale. Un territorio di cui negli ultimi anni si è parlato solo esclusivamente per fatti di cronaca, ma che merita ben altro tipo di attenzioni, è rappresentato dall’Isola del Giglio, che con quasi 30 km di costa riesce a donare al visitatore un continuo alternarsi tra lunghi tratti di costa con fondali sabbiosi che degradano dolcemente verso il mare, e piccole calette a volte difficili da raggiungere (e per questo motivo appartate e destinate ad un tipo di turismo più ricercato, per chi è amante della pace e tranquillità).

L’Isola del Giglio si trova proprio in mezzo ad un gruppo di isole conosciuto come Arcipelago Toscano, tra cui spicca per grandezza l’Isola d’Elba. Ognuna di queste isole è facilmente raggiungibile con il servizio di traghetti, e in alcuni casi si possono sfruttare anche le compagnie che organizzano servizi di minicrociera della durata di un giorno, con le quali si possono scoprire delle piccole perle come le già citate Giglio ed Elba, ma anche Giannutri, Pianosa, Capraia e Montecristo.

Per chi vuole visitare l’Isola del Giglio in questo periodo estivo, ma anche durante gli altri mesi dell’anno, non manca la scelta per soggiornare: si può scgliere tra il classico albergo, l’area camping (se ne trova solo una, ma ricca di servizi) e l’affitto di un appartamento.

Questa ultima opzione è particolarmente consigliata a chi desidera puntare su una vacanza che permetta di vivere seguendo i ritmi dell’isola, con la possibiltà di gestire il proprio tempo in maniera del tutto autonoma (nonostante sia un territorio piccolo potete trovare numerose agenzie immobiliari per scegliere la casa giusta per le vostre esigenze, ad esempio molto conosciuta, a pochi metri dallo sbarco dei traghetti di Giglio Porto, è l’Agenzia Isola del Giglio Immobiliare di Cante Francesca).

La costa dell’Isola del Giglio: tante opportunità per trascorrere una giornata di mare

Come abbiamo avuto modo di dire il Giglio offre molte opportunità al turista, da quelle più classiche con spiagge di vasta dimensione dotate di servizi e confort vari per i turisti, fino a quelle più ricercate, con piccole spiagge e calette riservate che sembrano quasi essere incontaminate, talmente rara è la presenza dell’uomo.

Queste opportunità permettono di poter scegliere con facilità la spiaggia più adatta alle esigenze del visitatore.

Volete qualche consiglio sulle spiagge da visitare? Intanto sappiate che il modo migliore per classificare quelle presenti all’Isola del Giglio è rappresentato dalla distinzione tra costa orientale ed occidentale; la parte più ad ovest riguarda tutta l’area di Giglio Campese, mentre quella ad est si rifà a Giglio Porto.

Isola del Giglio
Isola del Giglio

Lungo la zona est dell’Isola troverete delle piccole perle che davvero non vi aspettereste, in quanto situate non troppo lontane dallo sbarco dei traghetti; tranquilli, sia chi le ha visitate, sia gli abitanti stessi del luogo, assicurano che l’acqua di questa zona è assolutamente limpida e cristallina.

Ad esempio possiamo citarvi la Spiaggia dello Scalettino, con fondale sabbioso ed una parte con scoglietti lisci, che rappresenta una buona occasione per stare in totale relax anche a poca distanza dal porto, e può essere una meta interessante soprattutto per chi realizza una gita di un singolo giorno e non ha molto tempo per girare l’isola. Ad una distanza ancor minore troverete anche la Spiaggia del Saraceno, così nominata per la vicinanza con la torre che ricorda la dominazione Saracena; qui troverete soprattutto scogli.

Per chi punta su spiagge più attrezzate (ci riferiamo soprattutto a famiglie con bambini ed anziani al seguito, ma anche a comitive di amici che sono in cerca di divertimento) ricordiamo le spiagge delle Cannelle e delle Caldane, entrambe situate a sud di Giglio Porto e raggiungibili facilmente con gli autobus che troverete vicino al porto, ma anche con taxi o, perché no, con una passeggiata.

Isola del Giglio
Isola del Giglio

Ricordatevi che il Giglio è bello da scoprire anche camminando, perché ci sono molte stradine e sentieri spesso poco conosciuti, che permettono di spostarsi da una parte all’altra in tutta facilità…avrete modo di ammirare degli scorci da cartolina e potrete vedere come la natura del luogo in certi punti risulti ancora incontaminata.

Se volete dirigervi verso la punta sud dell’Isola, una visita davvero interessante è quella al Faro che troverete presso Punta del Capel Rosso; questa zona è molto conosciuta e vi consigliamo di visitarla anche per scattare delle belle fotografie! Oltre a questo troverete anche una spiaggia dove l’acqua ha uno splendido colore blu cobalto, e che vi consigliamo di godervi a ridosso del tramonto.

La parte ovest presenta anche in questo caso una notevole varietà di spiagge adatte alle diverse tipologie di turista. Per chi ama le comodità e una spiaggia dal fondale sabbioso, ricordiamo sicuramente Campese, la pià gettonata dai giovani e dalle famiglie; questa sua fama, se da una parte è una cosa positiva, dall’altra comporta parecchia confusione dovuta al grande afflusso di turisti.

Se cercate di sfuggire a tutto questo, vi suggeriamo alcune interessanti opportunità, in particolare la Spiaggia del Pertuso (si raggiunge solo a piedi ed è letteralmente piccola come un “pertugio”, per questo è da consigliare per chi ama la quiete assoluta), quella del Faraglioncello, situata vicino allo scoglio del Faraglione.

Isola del Giglio
Isola del Giglio

Desiderate visitare un paio di calette poco conosciute? Segnatevi questi nomi!

  • Spiaggia di Pozzarelli, principalmente composta da ciottoli e chiamata cosi per l’antica sorgente di acqua termale che si trovava nella zona.
  • Cala del Corvo, conosciuta con questo nome proprio perché nella zona vengono a nidificare i corvi
  • Spiaggia dell’Allume, che deve il suo nome ad una vecchia miniera ormai abbandonata ma di cui ancora si può vedere l’entrata.

Le opportunità per trascorrere una bella giornata di mare al Giglio non mancano, e ne potrete trovare anche altre! Starà a voi decidere se farvi consigliare dagli abitanti del luogo o seguire il vostro istinto e fare una vostra autonoma ricerca!

Sei mai stato all’Isola del Giglio?

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

6 Replies to “Viaggio alla scoperta della costa dell’Isola del Giglio”

  1. Mi piacerebbe trascorrere qualche giorno sull’isola del Giglio per scoprire quest’isola meno conosciuta ma che dev’essere davvero affascinante. Grazie per i preziosi consigli sulle spiagge e calette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *