Viaggi con bambino: alcuni piccoli consigli

Si sa che le vacanze con i bambini possono essere più impegnative di altre. Dalla necessità di trovare una destinazione adatta alle difficoltà organizzative, tutto può sembrare più complicato quando si deve viaggiare con i figli.

Ecco, quindi, alcuni pratici consigli su come organizzare viaggi con bambino, dalle indicazioni da seguire prima della partenza alle destinazioni più indicate per la famiglia.

Viaggi con bambino

Affronta il viaggio con lo spirito giusto

Si tratta pur sempre di una meravigliosa occasione per trascorrere del tempo con i tuoi figli, in un contesto piacevole e divertente, che potrà donare a tutta la famiglia felicità e momenti entusiasmanti passati insieme.

Per questo, non fasciarti la testa: ogni bambino avrà bisogno di attenzioni e cure, oltre che di rispettare orari particolari sui pasti, sulle escursioni e sulle attività da fare in vacanza.

Pianifica con cura questi aspetti, senza rinunciare al piacere del viaggio: in questo modo, avrai sempre tutto sotto controllo e l’idea di viaggiare con tuo figlio non ti sembrerà che un’altra delle cose bellissime che potrai fare con lui.

La Valigia
La Valigia

Decidi cosa portare

Tuo figlio avrà bisogno di tutto il necessario per affrontare il viaggio, ma anche dei prodotti medicinali che utilizzi per la sua cura quotidiana.

Da questo punto di vista, non si contano le cose che andrebbero messe in valigia: pannolini, pappe pronte, snack, giocattoli, medicinali, ecc. Quindi dovrai fare una scelta drastica: o decidi di caricare con te tutto quello che pensi possa essergli utile durante tutta la vacanza, oppure ti limiti allo stretto indispensabile, valutando l’opzione di comprare una volta a destinazione, posto che la meta lo consenta, tutto il necessario.

Ad esempio, potrai acquistare in un qualsiasi supermercato o farmacia pannolini, latte in polvere, indumenti e quanto altro.

Limitati a portare con te le cose che troveresti con maggiore difficoltà, o i prodotti di cui ha bisogno di più tuo figlio, come medicinali, giocattoli preferiti e così via.

I trasporti
I trasporti

I trasporti

A seconda che tu decida di viaggiare in auto o con l’aereo, il bambino potrà aver bisogno del carrozzino o del seggiolino per auto.

Sicuramente, con la tua macchina avrai la possibilità di caricare molte più cose, senza la preoccupazione di dover occupare spazio in più o pagare un bagaglio extra; viceversa, se la destinazione è da raggiungere in aereo, potresti acquistare un passeggino pieghevole, o uno che si trasformi in seggiolino auto, così da alleggerire il trasporto e da adattare lo strumento ad ogni esigenza di viaggio.

Sempre in materia di aereo, dovresti valutare la convenienza o meno di scegliere una compagnia low-cost: se la tentazione di risparmiare per le vacanze in famiglia è forte, devi però considerare che spesso gli aerei delle compagnie minori partono e atterrano in aeroporti più lontani dalla destinazione effettiva, costringendoti ad allungare i tempi del viaggio. Quindi, quello che potrebbe rappresentare un inconveniente per un adulto, potrebbe trasformarsi in un disastro per la famiglia: potresti valutare l’alternativa di non lesinare su queste spese, scegliendo un aereo di linea.

Viaggi con Bambini

Scegli la meta più adatta ad un viaggio con bambino

Ecco, una volta capito come partire, bisogna decidere dove andare.

Potresti tranquillamente optare per qualsiasi meta, tenendo in considerazione sempre, però, i limiti di sopportazione a cui potrai esporre tuo figlio: per questo, forse, ad un safari nel deserto con bambini piccoli potrebbe essere preferibile una vacanza in una città d’arte.

L’importante, comunque, è non rinunciare alla qualità del viaggio, scegliendo soluzioni che possano rappresentare il giusto compromesso tra le esigenze di divertimento e di riposo dei bambini, con quelle di relax e di scoperta per gli adulti.

Tra gli altri elementi da valutare, ti si potrebbe presentare l’alternativa tra una sistemazione in hotel o in un appartamento: per questo considera che se, da un lato, un albergo ha tutta una serie di vantaggi che potrebbero alleggerire di molto la vacanza (ristorazione, animazione, personale attivo h24), dall’altro, una casa vacanza ti permetterà di gestire in autonomia il tuo tempo, facendo sentire tuo figlio come se fosse a casa.

La meta di viaggio
La meta di viaggio

Informati con anticipo sulla tua destinazione

Questo consiglio, in realtà, vale per ogni tipo di viaggio, con o senza figli al seguito; ma è evidente che, se viaggi con un bambino, dovrai tenere in considerazione molte più cose: ad esempio, se nella destinazione prescelta ci possono essere delle attrazioni che possano incuriosirlo o divertirlo, oppure se la meta del viaggio richiede adempimenti per i minori, come un visto o vaccinazioni obbligatorie.

Non trascurare neanche l’importanza della cultura del luogo: se allatti al seno, potresti incontrare una certa ritrosia, perchè questa pratica viene vista con sfavore se fatta in pubblico.

Non dimenticare, inoltre, che alcune mete potrebbero non essere adatte per tuo figlio: tornando all’esempio del safari, sei sicuro che il tuo bambino possa gestire afa e una lunga traversata?

Nei viaggi con un bambino dovrai tenerti in equilibrio tra due opposte tentazioni: quella di lasciare un po’ da parte i figli e quella, all’opposto, di pianificare qualsiasi loro attività per tutta la durata del viaggio.

Non dimenticare che, anche per loro, si tratta di un momento di relax e divertimento, che dovrebbero vivere con tranquillità e benessere.

Per questo, è sicuramente consigliato coinvolgere i bambini nella pianificazione del viaggio, spiegando loro dove andate, cosa farete e come comportarsi: agirete sul loro bisogno di scoprire e vi ritroverete con gli alleati perfetti per una vacanza indimenticabile.

Viaggia in Italia
Viaggia in Italia

Viaggi con bambino in Italia…

Ora che abbiamo visto quali sono i principali elementi da tenere a mente quando stai organizzando una vacanza con i bambini, possiamo anche darti qualche suggerimento sulle mete più family friendly.

L’Italia, ad esempio, offre una infinità di soluzioni possibili, dalle località di mare a quelle di montagna, passando per le città più importanti e le escursioni in meravigliosi angoli di natura del Bel Paese.

C’è davvero l’imbarazzo della scelta: per una vacanza estiva da sogno!

La Sicilia potrà rappresentare una destinazione meravigliosa per tutta la famiglia. Le sue spiagge bellissime e il mare di un azzurro incontaminato, gli splendidi paesaggi dell’entroterra, la cultura, il buon cibo e molto altro sono tra gli ingredienti migliori per viaggi con bambino perfetti!

Anche nel caso tu voglia far conoscere ai tuoi figli le bellezze del nostro paese, sei praticamente in una botte di ferro: potresti decidere di recarti per un week-end in una delle meravigliose città italiane, far passeggiare i tuoi figli tra musei e strade storiche, o ancora guidarli alla scoperta di monumenti noti in tutto il mondo. Roma, Firenze, Venezia, Napoli: ognuna di queste città ti regalerà una vacanza in famiglia indimenticabile!

... e all'estero!
… e all’estero!

…e all’estero!

Ovviamente, potrai decidere anche di tentare un viaggio all’estero.

Ad esempio, una destinazione incredibile per viaggi con bambino potrebbe essere l’Islanda: questo fantastico paese del Nord, con i suoi paesaggi innevati e il folklore magico, ospita in alcuni periodi dell’anno il fenomeno delle aurore boreali. Potresti stupire i tuoi figli con una fantastica destinazione, che rimarrà impressa nei loro ricordi.

Tra i paesi dell’Asia, il più sicuro e affascinante per un viaggio con i bambini è sicuramente il Giappone: grandi città , servizi impeccabili, una cultura anime che potrà solleticare il divertimento dei tuoi figli; ma anche tradizioni e paesaggi famosi in tutto il mondo, che potranno affascinare gli adulti.

Se, invece, tu e la tua famiglia siete in cerca di destinazioni dove trascorrere momenti di completo relax, perchè non partire per le Maldive o per i Caraibi?

Certo, dovrai tenere in conto molte ore di aereo, ma le spiagge fantastiche, il mare cristallino, i resort e i villaggi pieni di divertimento per tutte le età , sono sicuramente elementi fondamentali a favore di questa soluzione.

E tu hai figli? Quali sono i tuoi consigli per viaggiare con loro?


Guest post a cura di Michele del blog Famigliainfuga.com

4 Replies to “Viaggi con bambino: alcuni piccoli consigli”

  1. La teoria é ben diversa dalla pratica. Quando si viaggia con un bambino può succedere di tutto, una febbre o un capriccio per stanchezza che ti fanno cambiare i piani nonostante si sia pianificato tutto nei dettagli. Quando ne avrai uno te ne renderai conto! 😁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *