Vacanze in tenda: 4 consigli per affrontarle al meglio

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Guest post di Silvia Crimi

L’estate sta arrivando e sei alla ricerca del luogo perfetto per rilassarti dopo un anno di duro lavoro. Quindi sceglierai il volo e il solito albergo, con la solita stanza.

E se per quest’anno invece della solita vacanza optassi per il camping?

Beninteso, il camping è per chi ha una certa dose di spirito d’avventura, per chi non trasale alla sola vista un insetto.

Una vacanza in tenda da campeggio significa rinunciare alle comodità offerteci da una struttura alberghiera, non dormire in un vero e proprio letto e non avere un bagno in camera. Ma, al contempo, significa anche vivere vacanze all’insegna dell’avventura, con i profumi e le luci della natura che ti risvegliano al mattino, anche meglio di come farebbe un buon caffè.

Significa vivere giorno per giorno esperienze inaspettate, che possono arricchirti ed insegnarti a rispettare di più l’ambiente.

L’Indiana Jones che è in te inizia a risvegliarsi?

Allora eccoti 4 consigli che ti faranno vivere al meglio le vacanze in tenda.

1. Scegli la tenda giusta

Scegli la tenda giusta

Il primo passo da fare è munirsi di tenda da campeggio.

Oggigiorno puoi trovare una miriade di modelli dai prezzi davvero stracciati.

Prima di fare un acquisto sbagliato cerchiamo di capire a grandi linee qual è la tenda migliore per la tua situazione.

Innanzi tutto la forma.

La tenda canadese, seppur rimasta nell’immaginario di tutti come “La Tenda”, è ormai superata, sostituita da tende ad igloo o a tunnel. Queste nuove tipologie di tenda sono migliori in quanto a parità di superficie di base offrono maggior spazio anche in altezza.

vacanze in tenda

Scegli la tenda più adatta al luogo e alla stagione in cui trascorrerai le tue vacanze.

Se hai le ferie in estate e trascorri le vacanze in spiaggia, una tenda tre stagioni va più che bene. Se il tuo spirito avventuriero ha preso il sopravvento e vuoi sfidare le intemperie, allora una tenda 4 stagioni è d’obbligo.

Per saperne di più sui materiali, la palerie e tanto altro, ti consiglio di visitare tendedacampeggio.net, dove potrai trovare molte informazioni utili e tanti modelli recensiti.

Il numero di posti deve essere adatto ad ospitare la tua comitiva.

Se sei un viaggiatore solitario, ci sono tende anche per te, super leggere e facili da trasportare anche in bici. Ogni tenda è progettata per ospitare anche l’attrezzatura, quindi, se siete in 4, una tenda 4 posti va bene. Sembra ovvio, ma molti optano per un posto in più proprio per gli zaini o le valigie.

Quest’ultimo argomento ci porta dritti dritti al paragrafo successivo.

2. Porta con te il minimo

Porta con te il minimo indispensabile

Stiamo andando in campeggio, la parola d’ordine è “avventura”.

Ti si prospettano passeggiate tra i boschi, escursioni e altro ancora.

L’abbigliamento deve quindi essere consono a questa situazione: niente jeans stretti o scarpe inadeguate.

Il discorso vale soprattutto per le ragazze: non portare con te l’intero beauty case! Fondotinta, profumi, e ombretti non servono.

Porta solo il necessario. Non dimentichiamoci che dormiremo in teda.

È vero, ho detto che la tenda è stata progettata per ospitare anche l’attrezzatura, ma è pur sempre una tenda!

3. Prima esperienza? Non esagerare!

Prima esperienza? Non esagerare!

Se non sei troppo convinto di una vacanza trascorsa in tenda, ma vuoi comunque provare, allora non esagerare.

Un weekend come prima esperienza potrebbe essere l’ideale per vedere se l’esperienza ti piace o meno.

Se non sei proprio fatto per il camping rischieresti di rovinarti completamente le vacanze e ricorda che dovresti aspettare un intero anno per poterti riprendere!

Inoltre scegli aree ben attrezzate, il primo impatto con luoghi impervi potrebbe essere traumatico.

4. Vivila con il giusto spirito

Vivila con il giusto spirito

Questo è il mio ultimo consiglio, senza il giusto spirito stai sicuro che non vivrai appieno le tue vacanze.

Non focalizzarti troppo su quello che ti manca, ma sulle nuove esperienze che stai vivendo e che ti arricchiranno di sicuro.

Per la mia esperienza personale, le vacanze vissute senza comfort, ma solo assaporando l’avventura in piena natura, mi hanno insegnato a vivere meglio anche la vita di tutti i giorni.

Chissà che non possa succedere lo stesso anche per te.

Guest post di Silvia Crimi


Autore Silvia Crimi

Mi piace leggere, raccontare storie e fantasticare. Le sensazioni che mi regala la scrittura sono qualcosa di unico ed estremamente intimo. Mi piace vivere la scrittura, sentirla e lasciarmi guidare da essa. Non sono mai io a scegliere lei, è lei a scegliere me.

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

One Reply to “Vacanze in tenda: 4 consigli per affrontarle al meglio”

  1. Da bambina sono stata un paio di volte in tenda con i miei genitori e mi ricordo sempre di momenti bellissimi trascorsi all’aria aperta.
    Adesso che sono cresciuta dico sempre che vorrei attrezzarmi e fare una bella vacanza in tenda, speriamo di non rimandare per troppo tempo e seguirò sicuramente i tuoi consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *