Vacanza in Salento: ecco cosa ti perdi!

Il Salento o Penisola Salentina è quella zona della Puglia protesa verso est tra il mar Ionio e il mar Adriatico, che comprende tutta la provincia di Lecce, la maggior parte della provincia di Brindisi ed una piccola parte della provincia di Taranto (vanta ben 97 paesi e 39 piccole frazioni).

Si tratta di una terra di un’immensa bellezza, ricca di storia e di natura incontaminata: visitare il Salento vuol dire immergersi nelle sue spiagge incantevoli con mare cristallino, nei suoi centri storici di grande valore architettonico, nei suoi paesaggi naturali indimenticabili e nelle sue costruzioni rurali note in tutto il Mondo (trulli e pajari).

Se per le tue vacanze estive, ti piacerebbe visitare la Penisola Salentina, questa guida fa proprio al caso vostro. Se non hai idea di quale hotel o b&b prenotare nel Salento, ti consiglio di dare uno sguardo a questa pagina, Hotel sul mare del Salento, in cui troverai le strutture più gettonate dagli italiani.

Di seguito troverai consigli sulle cose da visitare in questa meravigliosa zona della Puglia.

Lecce

Se decidi di partire per il Salento non puoi non visitare Lecce: una città con ben 95.000 abitanti, definita “la signora del Barocco”. A Lecce questo stile architettonico si esprime come in nessun altra citta, assumendo una declinazione del tutto specifica che prende l’appellativo di barocco leccese.

Vicoli in pietra calcarea dai colori caldi e dorati, decorazioni sgargianti e rivestimenti sfarzosi caratterizzano il centro storico di questa città pugliese.

Da visitare il Palazzo dei Celestini, il Castello Carlo, la Chiesa di Santacroce e la Chiesa di Santa Maria della Provvidenza.

Lecce
Lecce

Davvero degna di nota è anche Piazza Sant’Oronzo: in questo luogo di incontro e di ritrovo è possibile ammirare il famoso Anfiteatro Romano (costruito nel II secolo d.C.), il Palazzo del Seggio e le chiese di San Marco e Santa Maria delle Grazie. E per chi ama i giardini è consigliata la Villa Comunale.

Gallipoli

Una delle mete turistiche più amate dai giovani, ricca di spiagge meravigliose e di una vivace vita notturna. La città si divide in borgo antico e borgo nuovo: il primo è una piccola isoletta collegata alla terraferma e alla zona nuova attraverso un ponte in muratura.

Il suo mare cristallino piuttosto esteso è diviso in diverse aree: Baia Verde, Punta Pizzo, Punta della Suina, Rivabella, Lido Conchiglie e Padula Bianca.

Se ami il divertimento notturno le discoteche più note sono il Praja, il Samsara (anche lido) e il Rio Bo mentre se preferisci la movida all’aria aperta puoi optare per belle passeggiate a Corso Roma, ricco di lounge bar, ristoranti, gelaterie e locali vari.

Gallipoli
Gallipoli

Gallipoli è anche bellezza architettonica: la città vecchia è assolutamente da visitare, visto che si presenta come una sorta di labirinto ricco di case caratteristiche con mura bianche e cornicioni azzurri, in cui tutti i vicoletti si incrociano tra loro.

Da visitare l’affascinante struttura del Castello Angioino che sorge direttamente sull’acqua, e la particolarissima Fontana Greca.

Otranto

Il punto geografico più a Est del Salento noto per i vuoi meravigliosi vicoletti ricchi di botteghe di artigianato e per il suo mare cristallino.

Da non perdere il bellissimo Castello Aragonese (costruito tra il 1485 e il 1498 da Ferdinando I D’Aragona) e la Chiesetta Bizantina di San Pietro, la Chiesa di Santa Maria dei Martiri, la Chiesa della Madonna dell’Altomare.

Otranto
Otranto

Dal punto più alto della città potrai, invece, ammirare la Cattedrale di Santa Maria Annunziata che risale al XI secolo.

Tra i luoghi da visitare, perchè suggestivi e particolari, troviamo la “Baia dei Turchi” e la “Cava di auxite”, nei pressi della Baia delle Orte.

Puglia

Sei mai stato in Puglia? Che ne pensi?

barra_aereo_w8my07

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *