Travel Interview – The Messy Luggage

Condividi su...Share on Facebook19Share on Google+1Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Oggi intervistiamo Daniela, fondatrice del The Messy Luggage.

travel interview the messy luggage

Daniela si descrive:

<<Sono un’italiana che si è trasferita a Londra per amore. Sono appassionata di gatti e buon cibo.>>

 Londra è una delle città che mi è entrata nel cuore. Ci sono stata una sola volta, ma è riuscita ad entrarmi dentro.

Cerco sempre di organizzarmi per ritornarci, ma poi capita sempre qualcosa che mi fa disdire tutto. Prima o poi ce la farò 😉

Magari ci organizziamo e ti vengo a salutare 😀

Ed ora lasciamole la parola. Ecco a te Daniela del blog The Messy Luggage.

  • Iniziamo: per prima cosa, raccontaci di te. Chi è Daniela?

Sono un’italiana che si è trasferita a Londra per amore. Sono appassionata di gatti e buon cibo. In passato mi sono occupata di comunicazione istituzionale, oggi mi occupo di social media, copywriting e sono founder di un blog di lifestyle con una spiccata travel attitude.

 

The Messy Luggage
Photo Credit: The Messy Luggage
  • Com’è nato il tuo blog The Messy Luggage?

The Messy Luggage nasce dall’idea di un bagaglio pieno di cose diverse e di esperienze vissute.

Una metafora attinente al viaggio che a me piace interpretare spesso in maniera più ampia.

Considero, infatti, questo blog una specie di luogo di ispirazione, una Project Room. Con una porta sempre aperta alla condivisione e alle belle energie.

 

  • Quale canale social preferisci e perchè?

Instagram senza dubbio. Perchè è visual e la fotografia è una passione che coltivo da tempo. Anche se è poi a Facebook che dedico più energie, con il suo algoritmo in continua evoluzione è un vero osso duro con cui confrontarsi. E a me le sfide piacciono.

 

The Messy Luggage
Photo Credit: The Messy Luggage
  • Quali sono, secondo te, le 3 migliori qualità che un travel blogger dovrebbe possedere?

L’entusiasmo, innanzitutto. Poi la capacità di scattare foto in grado di emozionare, condicio sine qua non per essere un buon travel blogger.

Infine deve saper confezionare racconti che rivelino accuratezza e originalità: chi ti legge deve trarre un beneficio nel farlo, diversamente meglio rimanere fedeli alla vecchia Lonely Planet, non credi?

 

The Messy Luggage
Photo Credit: The Messy Luggage
  • Quale luogo del Mondo ti ha maggiormente colpito e perchè?

Ci sono alcuni luoghi che mi trasmettono emozioni uniche, tanto che sento il bisogno di tornarci ancora e ancora.

New York è uno di quelli, infatti cerco di tornarci ogni anno.

Un altro luogo veramente particolare è Muscat, la capitale dell’Oman.

L’Oman e anche gli UAE esercitano un fascino e un’appeal veramente forti su noi occidentali.

The Messy Luggage
Photo Credit: The Messy Luggage

 

  • Il viaggio aereo più lungo su cui sei salita? Come hai fatto passare il tempo?

Bella domanda. Che io mi ricordi, uno dei voli più lunghi é stato quello per Los Angeles.

In genere guardo dei film, dormo, chiacchiero, non riesco tanto a leggere in volo.

 

  • Per un viaggio preferisci il mare, la montagna o la città?

Mi piacciono un po’ tutte queste destinazioni. La montagna più d’estate, la trovo molto rigenerante: ogni anno riuniamo parte della famiglia per fare trekking insieme sulle Dolomiti.

The Messy Luggage
Photo Credit: The Messy Luggage

 

  • Se dovessi preparare la valigia in pochi minuti che cosa metteresti?

La mia reflex con corredo di cavi e caricabatterie, il tablet, un paio di jeans, sneakers e, immancabili, i miei occhiali da sole.

 

  • Hai a disposizione solamente un weekend ed un budget abbastanza ridotto, dove andresti?

Io vivo a Londra e da qui é bello mettersi in viaggio in auto alla volta delle Midlands o del Galles, dormendo in guest-house. Lo abbiamo fatto con mio marito durante un week end pasquale ed è stato un mini-trip molto piacevole alla scoperta della vera Inghilterra. Lo rifarei senz’altro.

 

The Messy Luggage
Photo Credit: The Messy Luggage
  • Ed infine, raccontaci un po’ del tuo futuro: qual’è il tuo prossimo viaggio o progetto in programma?

Sul viaggio l’indecisione è regina al momento. Sono molto tentata dal Portogallo, ma troverei eccitante anche un viaggio in Giappone. Dipenderà dal tempo a disposizione e da una serie di altre progetti in cantiere. 

The Messy Luggage
Photo Credit: The Messy Luggage

Wow, Daniela hai visitato veramente tantissimi luoghi, in particolare in America.

Questa è una terra che mi affascina molto, dopo l’Australia, ovviamente. 😉

Fino ad oggi sono stata solamente a Miami e mi è piaciuta molto. Vorrei tanto vedere New York e la costa ovest con Los Angeles, Las Vegas ed i parchi. Sarebbero proprio dei viaggi bellissimi, speriamo di realizzarli.

Beata te che durante i voli così lunghi riesci a dormire, io non chiudo mai occhio ed atterro distrutta. 🙁

Sono proprio curiosa di scoprire quale sarà il tuo prossimo viaggio. Entrambe le destinazioni che hai citato sono veramente belle.

Ecco questa è Daniela, se la vuoi seguire, qui di seguito trovi i link del suo blog e dei suoi canali social:

Sito WebFacebook Instagram – Twitter

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Condividi su...Share on Facebook19Share on Google+1Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

9 Replies to “Travel Interview – The Messy Luggage”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *