Travel Interview Sara Ciolini – Sara l’Esploratrice

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Oggi intervistiamo Sara Ciolini, fondatrice del blog Sara l’Esploratrice. immagineSara Sara nella sua descrizione afferma:

<<Sono una ragazza con la testa perennemente tra le nuvole e che non ha ancora ben chiaro cosa voglia fare “da grande”. La passione per i viaggi è l’unico punto fermo. >>

Beh Sara, su questo concordo in pieno. Io ho 21 anni, ad aprile 22… I viaggi mi accompagnano da sempre e da qualche mese ho scoperto essere una delle cose che mi appaga veramente della vita. Sto studiando all’università (Sicurezza Informatica), lavorando come tecnico e gestendo il blog. Devo dire che anche io non ho ben chiaro cosa mi piacerebbe fare tra qualche anno. Sicuramente qualcosa che mi permetterà di continuare la mia irrefrenabile voglia di viaggiare e scoprire.

Ora lasciamole la parola, ecco a te Sara di Sara l’Esploratrice.

1. Iniziamo: per prima cosa, raccontaci di te. Chi è Sara?

Sono una ragazza di 26 anni con la testa perennemente tra le nuvole e che onestamente non ha ancora ben chiaro cosa voglia fare “da grande”. Dopo l’università, finita ormai da 3 anni, ho cambiato idea diverse volte sul mio futuro. La passione per i viaggi momentaneamente è l’unico punto fermo. Parlando con il cuore e con la pancia vorrei buttarmi in un’avventura all’estero a lungo termine, ma ancora non sono riuscita a trovare il coraggio. Chissà…

2. Com’è nato il tuo blog Sara l’Esploratrice?

Il mio blog è nato in maniera spontanea, dalla voglia di dare una forma più concreta e duratura ai ricordi di viaggio e non solo. Un diario online che ospitasse quei pensieri e quegli itinerari che non volevo perdere, come inevitabilmente invece accade con il trascorrere del tempo.

Mi piace continuare a scrivere anche sulla carta, sui post it e ovunque perché scrivere mi rilassa.

E se questa mia terapia e passatempo adesso a volte torna utile a qualcuno nell’organizzazione di un viaggio…non posso che esserne felice.

Santorini
Santorini Photo Credit: Sara Ciolini – Sara l’Esploratrice

3. Quale canale social preferisci e perchè?

Con il tempo il mio social preferito è diventato Instagram. Ci sono tantissimi account che con le loro foto di viaggio mi ispirano, mi fanno sognare e scoprire nuove mete e angoli nascosti. Ma non solo, su Instagram adoro anche tutte quelle foto luminose e minimal dove si mostrano case, arredamento, tavole imbandite, scrivanie, ecc. Ogni tanto mi diverto anche io ad allontanarmi dal mondo dei viaggi e proporle sul mio profilo.

4. Quali sono, secondo te, le 3 migliori qualità che un travel blogger dovrebbe possedere?

Premettendo che sono l’ultima delle ultime a poter dare qualche tipo di consiglio, frequentando però vari gruppi Facebook e avendo fra gli amici diversi blogger mi viene da dire: – umiltà;coerenza;passione.

5. Quale luogo del Mondo ti ha maggiormente colpito e perchè?

Forse perché si tratta del primo e per ora uno dei pochi viaggi che veramente mi ha messo davanti ad un mondo completamente diverso, direi Cuba. E’ stato un viaggio a stretto contatto con la realtà locale e con le persone, siamo stati nelle loro case, abbiamo mangiato insieme, viaggiato in auto con loro e ballato salsa nei loro locali. Discretamente, io e la mia amica, ci siamo permesse di fare anche qualche domanda sulla vita quotidiana e sulla politica, vedendo con i nostri occhi il continuo sospetto di essere ascoltati o comunque l’abitudine a non voler raccontare troppo di certi aspetti. Abbiamo visto la voglia di vivere e di divertirsi dei giovani e i loro stupore nei racconti dei pochi piaceri e “lussi” (come possedere un’auto nuova) che in Italia ci possiamo permettere.

Cuba
Cuba Photo Credit: Sara Ciolini – Sara l’Esploratrice

6. Il viaggio aereo più lungo su cui sei salita? Come hai fatto passare il tempo?

Proprio quello per Cuba è stato il viaggio in aereo più lungo. Se non ricordo male, compreso lo scalo a Parigi più o meno sono state 13 ore. Per fortuna sono riuscita a dormire un po’, per il resto qualche film, un libro e chiacchiere con la mia compagna d’avventura.

7. Per un viaggio preferisci il mare, la montagna o la città?

Assolutamente città. E magari non una sola, ma un giro on the road in vari paesini. Mi piace anche la montagna con i suoi paesaggi romantici e verdi, ma non sciare. Il mare, invece, mi annoia un po’, ma sicuramente non lo disdegno per 3-4 giorni all’interno di un viaggio più lungo e itinerante come appunto è stato quello a Cuba.

8. Se dovessi preparare la valigia in pochi minuti che cosa metteresti?

Con l’ultimo viaggio in Marocco ho superato me stessa viaggiando per 10 giorni solo con bagaglio a mano e portando quindi esclusivamente l’essenziale. Quello che mi viene subito in mente sono: scarpe comode, pantaloni comodi, macchina fotografica e qualche medicina.

Marocco
Marocco Photo Credit: Sara Ciolini – Sara l’Esploratrice

10. Hai a disposizione solamente un weekend ed un budget abbastanza ridotto, dove andresti?

Se mi dici così penso subito alle capitali europee dell’est, solitamente abbastanza low cost e raggiungibili in poche ore di volo. Per ora mi sono spinta solo a Praga, ma ammetto che sono molto affascinata dai Balcani.

11. Ed infine, raccontaci un po’ del tuo futuro: qual’è il tuo prossimo viaggio o progetto in programma?

Proprio a fine dicembre si è realizzato un sogno: la Giordania. Una settimana per muovermi tra la capitale, il deserto, il Mar Morto e una delle sette meraviglie del mondo moderne, cioè Petra. Non vedo l’ora, dopo il Marocco, di ritrovare l’accoglienza araba, le spezie e i suoi colori. Sono davvero emozionata.

Grazie di tutto Sara, sei veramente piena di energia.

Non so proprio come tu abbia fatto a viaggiare 10 giorni in Marocco solamente con il bagaglio a mano…

Wow! Io non credo che ci riuscirei!! Hai visitato moltissimi luoghi. Quello che mi attira di più è Cuba: un luogo in cui puoi scoprire la realtà locale, passeggiare tra la natura dell’entroterra e rilassarsi trascorrendo splendide giornate in riva al mare. Sicuramente un viaggio completo al 100%.

Se vuoi seguire Sara nelle sue avventure, qui di seguito trovi i link del suo blog e dei suoi canali social:

Sito WebFacebook Twitter Instagram Google+

barra aereo Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

2 Replies to “Travel Interview Sara Ciolini – Sara l’Esploratrice”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *