Travel Interview Sandra – Passaporto e Colori

Condividi su...Share on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someonePrint this page

Oggi intervistiamo Sandra del blog Passaporto e Colori.

Travel.Interview.Passaporto.e.Colori

Sandra si descrive:

<<Sono in un momento della mia vita in cui stanno per cambiare molte cose, infatti mi sono ritrovata senza lavoro e sto cercando di arricchire il mio bagaglio culturale per poter intraprendere una carriera diversa. Come si dice: non si smette mai di studiare! E spero che il viaggio e lo scrivere possano trovare una collocazione professionale…>>

Ti auguro tutto il meglio Sandra! Immagino che sia un periodo abbastanza difficile e triste, ma l’importante è che non ti sei lasciata perdere d’animo ed hai dato vita a questo splendido progetto.

Continua  così e non arrenderti! Vedrai che tutto si sistemerà per il meglio!

Ma ora lasciamole la parola! Ecco a te Sandra del blog Passaporto e Colori.

  • Iniziamo: per prima cosa, raccontaci di te. Chi è Sandra?

Ciao sono Sandra, viaggiatrice e curiosa turista alla soglia, appena varcata dei 40 anni.

Sono in un momento della mia vita in cui stanno per cambiare molte cose, infatti mi sono ritrovata senza lavoro e sto cercando di arricchire il mio bagaglio culturale per poter intraprendere una carriera diversa. Come si dice: non si smette mai di studiare! E spero che il viaggio e lo scrivere possano trovare una collocazione professionale…

E nel frattempo: viaggio!

Sandra
Sandra
  • Com’è nato il tuo blog Passaporto e Colori?

Passaporto e Colori nasce nel Luglio del 2010, in un momento di noia, ma diciamo che ho iniziato a scrivere seriamente, con costanza e attenzione solo da Novembre del 2016, mi reputo decisamente una novellina. In questi mesi ho iniziato a studiare e a usare il blog come test, mettendo in pratica la teoria…

  • Quale canale social preferisci e perchè?

Adoro Facebook perché trovo sia il più versatile in questo momento, mi permette di creare qualcosa che va a completare il blog senza snaturare entrambi.

Ho il pallino di Instagram, ma non riesco a capirlo fino  in fondo, ma non demordo.

Lo zaino di Sandra
Lo zaino di Sandra
  • Quali sono, secondo te, le 3 migliori qualità che un travel blogger dovrebbe possedere?

Impegno: sia durate il viaggio che poi a casa, perché se si vuole trasferire l’emozione che un viaggio porta bisogna viverlo a pieno, concedendosi di sperimentare il più possibile. Poi a casa bisogna mettere nero su bianco le emozioni e farle vibrare attraverso lo schermo.

Precisione: mi piace scrivere di quello che ho provato sulla mia pelle, quindi mi fa piacere dare informazioni precise e puntuali, cerco di non lasciare nulla al caso.

Curiosità: per cercare sempre qualcosa che stupisca occhi e mente, per me viaggiare vuol dire scovare piccoli angoli nascosti, negozzietti particolari, o ristorantini fuori dai percorsi usuali.

“Il viaggio ci fa e ci disfa, il viaggio ci inventa”

(David Le Breton)

Nepal
Nepal
  • Quale luogo del Mondo ti ha maggiormente colpito e perchè?

Sicuramente il Nepal, è una luogo unico nel suo genere, mi ha riempito gli occhi di visi e gesti straordinari. Il popolo nepalese è un popolo fiero come le montagne che abitano, ma ha occhi curiosi e profondi che ti restano nell’anima. I colori delle bandierine delle preghiere, le stupe bianche e immense, i templi con le pagode aggraziate e le pire funerarie sono un insieme omogeneo che non puoi che amare e portare con te.

Poi c’è l’India, ma questo è un discorso ancora più lungo…. Tant’è che spero di tornarci quanto prima

India
India
  • Il viaggio aereo più lungo su cui sei salita? Come hai fatto passare il tempo?

Milano Los Angeles senza scalo, sono state 12 ore lunghe e corte allo stesso tempo.

Presi quel volo perché stavo andando a studiare in America, era il 1999 e mi sembra di essere partita per la Luna. Lasciavo l’Italia con tante speranze e tanti desideri, è stata un’esperienza incredibile!! La rifarei altre 100, 1000 volte.

  • Per un viaggio preferisci il mare, la montagna o la città?

Montagna e città, il mare proprio no! Lo so che suona strano, ma è un ambiente che non mi appartiene, mi innervosisce e non mi sento a mio agio. Mentre in montagna l’aria frizzante e il verde dei prati o il bianco delle neve, mi fanno sentire a casa!

Mentre le città mi piacciono per il carico di curiosità e cose da esplorare che portano nel proprio ventre!

  • Se dovessi preparare la valigia in pochi minuti che cosa metteresti?

Portafoglio, passaporto e il mio smartphone, non mi serve altro!

Lisbona
Lisbona
  • Hai a disposizione solamente un weekend ed un budget abbastanza ridotto, dove andresti?

Tornerei a Lisbona, possibilmente in bassa stagione, è una città che ho desiderato tanto vedere e non mi ha deluso, le sono debitrice per 9 giorni di solitudine, buon cibo e paesaggi incredibili!

  • Ed infine, raccontaci un po’ del tuo futuro: qual’è il tuo prossimo viaggio o progetto in programma?

Il mio futuro in questo momento è molto confuso, ma ci sono delle certezze a costellarlo: infatti a metà settembre sono tornata in Irlanda, nelle vesti di Tour Leader, quindi nuovo gruppo e nuova esperienza. Poi a dicembre se tutto va bene tornerò in India, non vedo l’ora.

Altra certezza? Il mio blog! Vorrei riuscire a raggiungere più gente possibile per condividere le mie esperienze e le mie mete

Irlanda
Irlanda

Ecco questa è Sandra, se la vuoi seguire, qui di seguito trovi i link del suo blog e dei suoi canali social:

Sito WebFacebook Instagram – Twitter – Google+

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Condividi su...Share on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *