Taronga Zoo: alla scoperta della natura

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Lo zoo di Sydney è chiamato Taronga Zoo. Merita necessariamente una visita durante il tuo soggiorno nella città australiana!

Come raggiungere il Taronga Zoo?

Taronga Zoo è situato a Bradleys Head, Mosman.

Il miglior modo per raggiungerlo è tramite una corsa in ferry.

Ogni 30 minuti da Circular Quay è prevista una partenza in direzione dello zoo. La banchina dedicata è Wharf 2 ed il traghetto è il numero F2. Il tragitto ha una durata media di circa 12 minuti.

Per l’orario completo delle corse, puoi consultare il sito della compagnia, che potrai trovare qui.

Ti ricordo anche il mio articolo su Come utilizzare la Opal Card, la carta dei trasporti di Sydney.

Una volta arrivato alla fermata Taronga Zoo, segui la strada per arrivare all’entrata principale. Dovrai salire una piccola collina!

E’ presente anche un servizio di bus che ti porta direttamente dalla fermata del ferry all’ingresso del parco. Molto comodo!

Per l’uscita non dovrai rifare tutto il giro, ti basterà seguire all’interno dello zoo le indicazioni per il traghetto ed uscirai direttamente nei pressi del molo.

Gli orari e i prezzi

Taronga Zoo è aperto tutti i giorni e gli orari sono i seguenti:

  • Maggio – Agosto 9.30 – 16.30;
  • Settembre – Aprile 9.30 – 17;
  • 31 Dicembre 9.30 – 16.

Il biglietto può essere acquistato sia direttamente al parco che online. Online hai delle riduzioni, ma io ho preferito alla biglietteria per poter usufruire dello sconto per studenti universitari.

Mi è bastato mostrare la ISIC Card ed ho subito avuto la riduzione!

I prezzi ordinari sono:

  • Adulti 46 AUD;
  • Bambini 4-15 anni 26AUD;
  • Studenti e pensionati 36AUD.

Si tratta di cifre abbastanza elevate, ma ti assicuro che ne vale la pensa. Resterai incantato dalla moltitudine di animali e di spettacoli presenti.

Le aree del Taronga Zoo

All’interno del Taronga Zoo sono presenti 6 percorsi principali:

  • Australian Walkabout;
  • Reptile World;
  • African Safari;
  • Rainforest Trail;
  • Seal Walk;
  • Kids Trail.

Qui la mappa di tutto il parco.

Australian Walkabout

Un grande viaggio tra gli animali tipici del continente australiano. Ti divertirai a passeggiare all’interno delle voliere in cui potrai essere a contatto con fantastici uccelli e pappagalli tutti colorati e scoprire le molteplici specie di marsupiali.

Uccello Zoo Nell’area dedicata ai Red Kangaroo era presente una mamma con un cucciolo nato da poco.

E’ stato molto bello vederlo entrare ed uscire dal marsupio.

Il piccolo aveva un pelo che anche da lontano ti faceva venire una voglia irresistibile di accarezzarlo. Che ne dici non è adorabile?

Mamma Canguro Cucciolo di Canguro E’ anche presente un esemplare di Diavolo della Tasmania a rischio di estinzione, ne ho parlato nell’articolo dedicato agli animali australiani.

Diavolo della Tasmania

Reptile World

Preparati per andare alla scoperta degli esemplari più famosi di rettili: serpenti, scorpioni e chi più ne ha più ne metta.

Quello più impressionante? L’anaconda gigante!

Anaconda

African Safari

Qui i bambini, ma non solo, resteranno incantanti tra le zebre, le giraffe e gli opossum.

Una curiosità: c’è anche un particolare stambecco!

Stambecco

Rainforest Trail

In mezzo alla foresta pluviale, è divertente scoprire gli uccelli tipici nell’omonima voliera, i condor, le graziose tartarughe e, punti principali di quest’area, gli ippopotami e gli elefanti!

Seal Walk

Un grande percorso tra gli animali marini più spettacolari.

Ti consiglio vivamente lo spettacolo delle foche che si tiene alle 11 alle 14 ogni giorno. E’ davvero impressionante vedere come sia possibile addestrare questi animali. Sono veramente intelligenti e ti sapranno incantare.

Eccoti un assaggio:

Spettacolo Foche Sydney Zoo 2 Non è fantastico?

Kids Trail

Qui per noi europei, non ci sarà nulla di eccezionale, ma se hai bambini si divertiranno un mondo. Sono presenti gli animali tipici della fattoria, come galli, galline, pecore, capre etc.

Un piccolo dettaglio: le galline sono libere di passeggiare all’interno del cortile, quindi fai attenzione a dove metti i piedi!

Lemur Forest

Ogni giorno alle 11 potrai entrare a piccoli gruppi in questa particolare area recintata.

Qui i lemuri vivono liberamente e, restando sul sentiero segnato, potrai fare una passeggiata in mezzo a loro.

Un’esperienza fantastica sia per bambini che per adulti!

Lemure

Incontri con gli animali

All’interno del Taronga Zoo è possibile partecipare agli incontri diretti con gli animali, come tenere in mano un serpente od accarezzare un koala.

Sono un’esperienza unica, ma fai attenzione!

Sono quasi tutti a pagamento, quindi ti consiglio di visitare il sito prima della visita e di decidere se e a quali partecipare, in modo da tenerne conto per il tuo budget di spesa.

Dove mangiare?

Mangiare all’interno del parco è veramente costoso, quindi ti consiglio di portarti qualcosa da fuori.

Come alternativa, potresti recarti al chiosco dove ho mangiato io: The Fish Shop.

Servono frittura e pesce alla piastra, molto buono e prezzi contenuti rispetto agli altri ristoranti. Le porzioni non sono molto abbondanti, ma abbastanza per non restare a stomaco vuoto.

Ricordati di non lasciare incustoditi al tavolo i tuoi piatti perchè sono sempre in agguato gabbiani ed altri uccelli pronti a rubare patatine ed anelli fritti.

Molte volte sono stati veramente una seccatura!  

Ti è piaciuto l’articolo? Allora fallo sapere ai tuoi amici, condividendolo sui social! Mi aiuterai molto a far crescere questo mio piccolo blog.

Se non l’hai ancora fatto, metti Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Follow my blog with Bloglovin

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

2 Replies to “Taronga Zoo: alla scoperta della natura”

  1. Si possono vedere davvero tanti animali! L’unica cosa che mi lascia perplessa sono gli spettacoli con le foche, non mi piace che vengano trattati gli animali come oggetti d’intrattenimento.

    1. Ciao Stefania, grazie del commento.
      Guarda le foche utilizzate negli spettacoli sono state tutte precedentemente salvate da incidenti in mare provocati dall’uomo o dai rifiuti presenti nelle correnti. Sono state curate e riabilitate. Sì sono purtroppo utilizzate come oggetto di intrattenimento, ma quello che hanno fatto i volontari per salvare è stato un grande gesto di amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *