Salviamo le farfalle d’Italia, il progetto di Friend Of The Earth e Polyxena

Condividi su...Share on Facebook16Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someonePrint this page

Come sicuramente avrai già letto sui miei profili social, qualche settimana fa sono stata in Puglia per il progettto “Salviamo le farfalle d’Italia” promosso da Friend Of The Earth e Polyxena.

E’ stato un weekend all’insegna della scoperta di questi magici insetti colorati.

Chi sono Friend Of The Earth e Polyxena?

Friend Of The Earth nasce nel 2013, sulla scia di Friend Of The Sea. Quest’ultima associazione è stata creata nel 2008 da Paolo Bray con l’obiettivo di certificare a livello internazionale i prodotti da pesca e da acquacoltura sostenibile.

Lo scopo di Friend Of The Earth è certificare in modo analogo i prodotti dell’agricoltura.

Paolo Bray afferma: “Ognuno di noi può aiutare l’ambiente con delle scelte di consumo sostenibile, scegliendo prodotti certificati Friend of the Earth, e con un coinvolgimento attivo in progetti di conservazione“.

Friend Of The Earth
Friend Of The Earth

Polyxena è un’associazione nata nel 2009 con lo scopo di promuovere e tutelare la biodiversità tramite la ricerca scientifica ed il turismo sostenibile. Dal 2011 è diventata partner della Butterfly Conservation Europe per tutelare le farfalle ed i loro habitat. Promuovono diverse attività sul territorio per sensibilizzare la popolazione sul tema, come il Butterfly Watching o il Butterfly Wedding.

Polyxena
Polyxena

Il Giardino Botanico Lama degli Ulivi e Farfalia

Nella prima giornata ho trascorso la mattinata nel centro di Monopoli, di cui però ti racconterò in un altro articolo.

Il pomeriggio sono iniziate le attività immerse nella natura. La tappa della giornata è stato il Giardino Botanico Lama degli Ulivi di Monopoli.

Lama degli Ulivi
Lama degli Ulivi

Appena arrivata sono stata accolta, insieme ad un team di ricercatori e giornalisti, dallo staff di Polyxena che ci ha introdotto la storia del Giardino.

Sorge su un’antica lama, cioè il letto di un fiume ormai prosciugato che ha contribuito a creare numerose grotte usate nei secoli per diverse attività (per esempio i frantoi per produrre l’olio). Sono presenti oltre 2 000 specie di piante provenienti da diverse parti del Mondo.

Abbiamo post svolto una veloce visita del giardino, immergendoci nei suoi splendidi tesori.

🇬🇧Look at the trees, look at the birds, look at the clouds, the stars … and if you have eyes you can see that the whole existence is full of joy. Everything is pure happiness. The trees are happy for no reason; They will not become prime ministers or presidents and they will not become rich – they do not even have a bank account! Look at the flowers. It’s amazing how the flowers are happy – and for no reason.(Osho) • • 🇮🇹Guarda gli alberi, guarda gli uccelli, guarda le nuvole, le stelle… e se hai occhi potrai vedere che l’esistenza intera è ricolma di gioia. Ogni cosa è felicità pura. Gli alberi sono felici senza alcun motivo; non diventeranno primi ministri o presidenti e non diventeranno ricchi – non hanno nemmeno un conto in banca! Guarda i fiori. È incredibile come siano felici i fiori – e senza alcuna ragione.(Osho) . . . . Follow me for more pics @viaggiandoatestaalta . #viaggiandoatestaalta #monopoli #puglia #lamadegliulivi #giardinobotanico #giardino #garden #altalena #albero #tree #verde #natura #nature #pensiero #citazioni #italia #igersitalia #igerspuglia #igmonopoli #beautifuldestination #travelblog #blogger #photography #travelgram #instago #instatravel

Un post condiviso da Viaggiando A Testa Alta (@viaggiandoatestaalta) in data:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oltre alla grande varietà di piante, ciò che più mi ha colpito sono gli ulivi secolari.

Ulivo
Ulivo

I loro tronchi intrecciati sembrano raccontare i loro molteplici anni di storia. Alcuni sembrano gravati dalle fatiche degli anni …

Ulivo anziano
Ulivo secolare

… altri, invece, continuano a risplendere in tutto il loro verde rigoglioso.

Ulivo rigoglioso
Ulivo rigoglioso

Con tutte queste specie, sembra che i 5 continenti si siano riuniti in un unico luogo per vivere pacificamente insieme!

In questo paesaggio unico, non poteva non mancare la mia passione per la fotografia dei fiori. Ecco, qui i miei capolavori:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Che ne pensi?

In seguito, abbiamo visitato Farfalia, la casa delle farfalle di Monopoli.

Farfalia
Farfalia

E’ stata inaugurata il 2 giugno 2016 ed è la prima struttura di questo tipo in Puglia. Occupa circa 300 metri quadrati ed al suo interno ospita numerose tipologie di piante che sono il nutrimento per le specie di farfalle presenti.

Farfalia
Farfalia

Enrico Altini, presidente di Polyxena, spiega: “La casa delle farfalle Farfalia è l’unica  in Italia in cui si allevano esclusivamente specie autoctone di farfalle, quindi non tropicali come magari è stato fatto in passato altrove. Il progetto di Farfalia nasce nel 2013, da una cooperativa in cui si sono incontrati Polyxena e i vivai Capitani”.

Zerynthia Cassandra
Zerynthia Cassandra

All’interno della casa, le farfalle possono chiudere il loro intero ciclo vitale, perchè abbiamo inserito piante nutrici per le larve e piante nettarifere che sostengono gli adulti, le piante sono ovviamente specifiche per ogni specie da allevare, tra le nettarifere per esempio c’è la verbena, la lantana camara, la lavanda –  tra le nutrici ci sono cavoli e capperi per le pieridi – quindi  per le cavolaie maggiori e minori – poi c’è il biancospino per la pieride del biancospino, (è una farfalla bianca con delle venature nere), il corbezzolo per la Charaxes jasius, una  delle piu grandi farfalle europee può raggiungere 12 o 13 cm di apertura alare, ed è una specie da tutelare”.

Oltre a queste farfalle più comuni, all’interno del progetto, è stato inserito l’allevamento di alcune specie a rischio di estinzione, come la Melanargia arge e la Zerynthia cassandra. Queste due specie sono minacciate dalla scomparsa delle loro piante nutrici.

Insetto stecco
Insetto stecco

Dopo questa splendida visita, abbiamo ammirato le opere di Elisa Plazio, in mostra speciale presso questo giardino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Infine, ho partecipato ad un Convegno Internazionale che ci ha mostrato i risultati della Butterfly Week e del lavoro di Polyxena e Farfalia.

Lo sapevi che in Italia esistono più di 280 specie di farfalle diurne, più che in ogni altra nazione europea?

La conservazione effettuata all’interno di Farfalia non è indirizzata solamente alle specie listate come in pericolo dall’Unione Europea, ma a mantenere la biodiversità sul territorio.

La liberazione al Parco delle Dune Costiere

Il giorno seguente ci siamo spostati al Parco delle Dune Costiere nei pressi di Ostuni per liberare le prime farfalle allevate a Farfalia.

In particolare, ci siamo recati presso l’Ex-Cava di Pezza Caldara, un tempo utilizzata per l’estrazione del tufo. Oggi è stata riqualificata ed è l’habitat ideali per molti animali e piante tipici della zona. Potrai trovare, ad esempio, il Ginepro oxicedro e fenicio.

Recentemente, sono state, anche, aggiunte delle arnie per ottenere un gustoso miele dalla fioritura del tim.

Veniamo, ora, alla liberazione delle farfalle. E’ stato un momento magico e di grande fascino.

Per l’occasione, Enrico ha utilizzato una speciale gabbietta utilizzata solitamente durante i matrimoni.

Liberazione delle Farfalle
Liberazione delle Farfalle

Erano presenti diverse specie, tutte allevate all’interno di Farfalia.

Liberazione delle Farfalle
Liberazione delle Farfalle

E’ stata un’emozione fortissima vedere questi piccoli esserini spiccare il loro primo volo nella Natura.

Liberazione delle Farfalle
Liberazione delle Farfalle

All’inizio erano un po’ impauriti e timorosi, ma poi si sono fatti coraggio ed hanno iniziato a danzare nell’aria. 😉

Farfalla
Farfalla

All’interno del parco osserva bene le rocce circostanti, potrai trovare delle splendide sorprese. Si tratta, infatti, di pareti piene di fossili e non sarà difficile imbattersi in un’antica conchiglia.

Fossili
Fossili

E’ presente, inoltre, uno stagno che si è formato naturalmente con l’accumularsi dell’acqua piovana. Al suo interno sono nate alcune piantine e vivono numerosi piccoli amici, come questa bellissima libellula rossa.

Libellula Rossa
Libellula Rossa

Non ne avevo mai vista una simile!!!

Se programmi una visita in questo bellissimo parco, ricordati di indossare delle scarpe chiuse! Ovunque sono presenti dei cespugli e dei rami con molte spine!

Vuoi contribuire anche tu?

Se vuoi contribuire anche tu nella salvaguardia della diversità delle farfalle, ti basta scattare una foto alle farfalle che vedi sul territorio ed inviarla a Friend Of The Earth con uno dei seguenti modi:

Le tue foto, previo il tuo permesso, verranno inserite nella mappa interattiva, che puoi trovare qui.

Esse consentiranno a Friend Of The Earth e Polyxena di censire a livello nazionale le specie di farfalle presenti sul territorio italiano.

 

In queste due giornate, la frase che più mi è rimasta impressa è: “Che abbiano 85 anni o 25, tutti ci chiedono: “Quando ero piccolo c’erano molte farfalle, ora non le vedo più. Che fine hanno fatto?” La risposta è purtroppo semplice: le farfalle sono un indicatore dell’ambiente in cui viviamo. Se le vediamo scomparire vuol dire che, ancora una volta, la mano dell’uomo non ha rispettato ciò che lo circonda. L’inquinamento, l’utilizzo dei pesticidi e insetticidi sono tra le cause che mettono a rischio l’ecosistema di questi meravigliosi animali“.

Perciò: “Salviamo INSIEME le farfalle italiane! 

Informazioni Utili

Il Giardino Botanico Lama degli Ulivi si trova a Monopoli. Esattamente in C/da Conghia, 298.

E’ aperto dal Lunedì al Sabato con ingresso a pagamento (circa 2 euro).

E’ obbligatoria la prenotazione.

Sito web: www.lamadegliulivi.it

Email: info@lamadegliulivi.it

Il Parco delle Dune Costiere è situato tra Torre Canne ed Ostuni ed, al suo interno, si possono svolgere numerose attività.

Sito web: www.parcodunecostiere.org

Email: info@parcodunecostiere.org

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Condividi su...Share on Facebook16Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someonePrint this page

8 Replies to “Salviamo le farfalle d’Italia, il progetto di Friend Of The Earth e Polyxena”

  1. Mi piace il progetto perché le farfalle allevate vengono poi liberate sul territorio 🙂 Da bambina vivevo in campagna e vedevo sempre tante farfalle ora ce ne sono molto meno per colpa dell’inquinamento, proverò a fotografarle se riesco!

  2. Farfalle?? Meravigliose creature!!
    Non conoscevo questa casa delle farfalle, ne ricordo solo una a Cervia e quella a Nizza, ma in entrambi i casi non vengono liberate!!
    Scusami ma devo assolutamente condividere questo tuo post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *