Roma in crociera: cosa vedere?

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

Roma in crociera? Vediamo come è possibile organizzare fai-da-te una gita nella Capitale d’Italia arrivando al porto di Civitavecchia.

Come arrivare a Roma?

Il modo più veloce ed economico per raggiungere Roma dal porto di Civitavecchia è sicuramente il treno.

Appena scesi dalla nave, la direzione portuale mette a disposizione gratuitamente delle navette che portano appena fuori dal porto.

Le navette del porto di Civitavecchia

Il servizio di navetta segue gli orari di scalo della nave da crociera.

Appena scendi della nave, fai attenzione a salire esattamente sul pullman della navetta.

Non confonderti con quelli delle numerose escursioni.

Il bus ti porterà, senza fermate intermedie, al di fuori del porto. Esattamente al centro servizi Largo della Pace.

Come raggiungere la stazione di Civitavecchia?

Se è una bella giornata, ti consiglio di fare una bella passeggiata per il paese.

Non è molto vicino, ma secondo me è meglio, piuttosto che aspettare il bus urbano.

Se, invece, vuoi prendere il bus.

La fermata più vicina è Park Isonzo e si trova a circa 900 metri dal parcheggio.

Non è molto comodo!

Si può prendere qualsiasi linea, in quanto tutte quelle che passano per questa fermata, fermano anche alla stazione FS. Treno

Il treno per Roma

Una volta arrivato alla stazione FS, dovrai acquistare il biglietto alle biglietterie automatiche o presso l’edicola.

Ti consiglio di prendere il treno regionale per non spendere soldi in più inutilmente.

Il biglietto ha un costo di 5€ per tratta. Per gli Intercity e i treni Freccia il costo sale notevolmente, si parte dagli 11€ a tratta.

Il tempo impiegato per raggiungere Roma Termini con un treno regionale è di circa 1 ora, mentre con i freccia e gli IC di circa 40 minuti.

MetroI trasporti a Roma

Una volta sceso dal treno in centro a Roma, se sei un abile camminatore (come ho fatto io la maggior parte delle volte), puoi prendere e girare a piedi.

Altrimenti con i mezzi ti consiglio l’abbonamento giornaliero che ti consentirà di prendere autobus o metropolitana tutte le volte che vorrai. Attualmente ha un costo di 7€ e può essere acquistato anche in edicola. Il sito di riferimento è quello di ATAC, l’azienda di trasporti della città.  

Cosa vedere in un giorno?

Roma è una città enorme, con molti luoghi interessanti.

In un giorno è veramente impossibile visitarla tutta, a maggior ragione con un tempo limitato, come quello che si ha durante uno scalo di una nave da crociera.

Ti elencherò, quindi, i punti più importanti che non dovrai perderti.

Vaticano

Come prima tappa della tua giornata nella capitale, ti consiglio di recarti al Vaticano.

Se riuscirai a raggiungerlo presto in mattinata, potrai metterti in coda e visitare la famosa Basilica di San Pietro.

Almeno una volta nella vita, va vista perchè è spettacolare.

Basilica di San Pietro
Basilica di San Pietro

Rimarrai incantato dalle stupende decorazioni e dall’altezza dei soffitti.

Vi è anche la possibilità, pagando un biglietto di ingresso, di accedere alla cupola e vedere dall’alto tutta la città di Roma.

Quest’ultimo, però, te lo consiglio solo se hai uno scalo particolarmente lungo, perchè l’attesa può essere veramente tanta.

Interno Basilica di San Pietro
Interno Basilica di San Pietro

L’altro punto sicuramente più famoso di questo Stato è la grandiosa Piazza San Pietro con il colonnato.

Ogni volta che mi reco a Roma, cerco sempre di farci un salto perchè il senso di grandezza che ti infonde è una grande particolarità di quest’opera.

Piazza San Pietro
Piazza San Pietro

Colosseo e i Fori Imperiali

Il Colosseo credo che sia una delle opere più famose a livello mondiale dello Stato Italiano.

Nel 1980 è stato dichiarato Patrimonio dell’UNESCO ed è, anche, stato inserito tra le Sette meraviglie del Mondo.

E’ una tappa obbligata nella tua prossima fermata nella Capitale d’Italia.

Colosseo
Colosseo

La sua costruzione venne iniziata nel 72 d.C..

Il suo vero nome era Amphitheatrum Flavium (Anfiteatro Flavio in italiano) e, solamente, nel Medioevo venne chiamato Colosseo. La parola deriva dal terminale colossale per indicare la sua enormità rispetto alle semplici case a due piani dell’epoca medievale.

Nel 2015 è stato il secondo sito archeologico più visitato al Mondo (6,5 milioni di visitatori), preceduto solamente dalla Grande Muraglia Cinese.

Interno Colosseo
Interno Colosseo

Un’altra grande meraviglia da ammirare anche semplicemente passeggiandoci attorno, sono i Fori Imperiali.

E’ una grande emozione camminare tra le rovine dell’antica città di Roma, punto centrale di un vasto impero che dominò il Mondo per secoli.

I Fori Imperiali sono formati da una serie di piazze monumentali realizzate tra il 46 a.C. ed il 113 d.C. da parte degli imperatori romani.

I principali sono:

  • il Foro di Giulio Cesare;
  • il Foro di Augusto;
  • il Tempio della Pace;
  • il Foro di Traiano.
Fori Imperiali
Fori Imperiali

Altare della Patria

Il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II, o semplicemente Altare della Patria, è un momento decisamente maestoso.

E’ opera dell’architetto Giuseppe Sacconi.

Altare della Patria
Altare della Patria

Dopo la Prima guerra mondiale, venne scelto questo luogo per ospitare la tomba del Milite Ignoto: un soldato morto durante la guerra che, a causa delle gravi ferite riportate, non fu possibile riconoscere. Egli rappresenta tutti i giovani ragazzi e valorosi uomini che morirono e continuano a morire in guerra.

Un altro particolare molto famoso di questo sito è la Statua equestre di Vittorio Emanuele II. 

E’ alta 12 metri e per la sua realizzazione vennero fuse 50 tonnellate di bronzo.

La statua fu realizzata da Enrico Chiaradia e domina dall’alto tutta la piazza.

I palazzi del Governo Italiano

La città di Roma è la sede principale delle istituzioni italiane, quindi, una visita ai loro maestosi palazzi è d’obbligo.

Il più affascinante ed importante è sicuramente il Palazzo del Quirinale.

Fino al 1871 fu la residenza estiva dei papi, poi dei re d’Italia ed, infine, oggi sede del Presidente della Repubblica.

Sorge sulla cima di uno dei tanti colli della città, quindi, ha una vista molto bella.

Campidoglio
Campidoglio

Si ha, poi, Palazzo di Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, e Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica.

Un tour completo deve comprendere anche Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Roma in crociera: una toccata e fuga

Roma è una città veramente ricca di monumenti e siti da visitare, questi sono solamente i principali. Ce ne sono moltissimi altri, come il Pantheon o le Terme di Caracalla.

Purtroppo, nel pochissimo tempo che avrai in uno scalo croceristico, dovrai sicuramente fare delle scelte (a volte difficili) e questi sono, a mio parere, i luoghi da non perdere.  

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui social e, se hai bisogno di qualsiasi altra informazione, non esitare a contattarmi. Ricordati di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per non perdere nessuno dei miei articoli.

Se vuoi essere aggiornato in anteprime sui prossimi viaggi puoi anche iscriverti alla newsletter. Trovi il form nella barra laterale.

Kiss Kiss,

Cassandra

#Viaggiando A Testa Alta

Follow my blog with Bloglovin

Condividi su...Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0
Email this to someonePrint this page

14 Replies to “Roma in crociera: cosa vedere?”

  1. Quanto è bella Roma! Sono d’accordo con te: chi ha poco tempo a disposizione e vuole farsene un’idea deve assolutamente vedere il Vaticano e il Colosseo. Per il resto, non basta una vita! 🙂

  2. Bella l’idea di proporre cosa vedere a Roma nella durata di uno scalo da crociera.
    Non mi sono mai spinta a vedere i palazzi delle istituzioni politiche e quindi il trovarli nella tua lista mi ha stupito.
    La prossima volta che andrò a Roma seguirò il tuo consiglio.

    1. Grazie del commento Elisa. Si tratta veramente di una piccola parte della città di Roma che ha veramente tanto da offrire. Se hai a disposizione poco tempo, come quello appunto offerto da uno scalo croceristico, questi sono veramente i punti essenziali che non puoi perderti.

  3. Ottimi consigli soprattutto per chi è al primo viaggio a Roma: muoversi nella grande metropoli potrebbe essere davvero complesso. Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *