Palazzo Lombardia ed il belvedere al 39esimo piano

Condividi su...Share on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someonePrint this page

In occasione dell’evento Open House, ho potuto scoprire l’interno di Palazzo Lombardia e salire al 39esimo piano.

Piazza Città di Lombardia

Ciò che noterai subito, appena arrivato sotto il grande palazzo, è la grande piazza, chiamata Piazza Città di Lombardia.

Si tratta di un enorme area aperta, ma coperta da un’enorme tetto di vetro a forma di foglia.

La particolare copertura di Piazza Città di Lombardia
La particolare copertura di Piazza Città di Lombardia

Alza gli occhi al cielo ed ammira questa splendida struttura. Io sono rimasta a bocca aperta.

L’area ha una superficie di 4 000 metri quadrati e può contenere fino a 3 000 persone.

E’ stata realizzata per integrare la gestione politica della regione alla vita dei cittadini. Qui, infatti, si tengono diverse manifestazioni e mercatini, come ad esempio, durante d’inverno, vi è la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande di Milano.

Piazza Città di Lombardia è la piazza coperta più grande d’Europa.

La piazza è diventata un punto di ritrovo per molti cittadini e turisti, in quanto sono presenti numerosi servizi, come bar, ristoranti, supermarket ed, anche, una palestra di una nota catena.

Il progetto

L’area sorge dove si trovava il Bosco di Gioia, costituito da alcuni terreni che erano stati lasciati in eredità all’Ospedale Maggiore di Milano.

Il complesso di edifici è stato progettato e realizzato dagli studi di architettura di Pei Cobb Freed & Partners, importante studio che è stato scelto, anche, per realizzare delle opere per il Louvre di Parigi, per la National Gallery of Art di Washington e per la Fountain Place di Dallas.

I lavori iniziarono nel 2007 e si conclusero nel 2010.

Per costruire questo complesso di edifici sono stai utilizzati 13 milioni di chilogrammi di acciaio, 1.3 milioni di chilogrammi di carpenteria metallica e 102 mila mc di calcestruzzo.

Il complesso ha l’obiettivo di ricreare i diversi elementi naturali caratteristici della Regione Lombardia: i laghi (le fontane poste su Via Restelli), la pianura (l’enorme piazza), le colline (gli edifici più bassi) e le montagne (l’alta torre).

Le fontane di Via Restelli, Milano
Le fontane di Via Restelli, Milano

Un altro elemento che caratterizza il complesso è la forte attenzione per la natura. Ovunque, sia all’esterno che all’interno, potrai trovare numerose piante ed alberi, tutte di specie autoctone della Lombardia.

E’ presente, anche, un pista di atterraggio e decollo per gli elicotteri.

Durante la costruzione, è stata data grande importanza all’ambiente. L’edificio, infatti, è interamente ecosostenibile . Vi sono dei pannelli solari, alcune pareti sono dotate di pannelli mobili che si possono aprire o chiudere per far entrare più o meno luce a seconda della stagione. Essi costituiscono un muro climatico (spazio tra facciata esterna e vetri interni), dove viene trasferita l’aria di scarico. Vi è, anche, un’innovativo sistema a pompa di calore che permette il raffreddamento in estate ed il riscaldamento in inverno.

La torre di Palazzo Lombardia
La torre di Palazzo Lombardia

Sulla cima della torre più alta, alla fine dei lavori, è stata collocata la riproduzione ridotta della Madonnina del Duomo, che, prima era situata sulla sommità di Grattacielo Pirelli, la vecchia sede.

Per quanto riguarda il Governo della Regione Lombardia, oggi è stato diviso tra i due palazzi: nel Palazzo Lombardia ha sede la presidenza e gli assessorati (Direzione Generale), nel Grattacielo Pirelli, invece, si trova il Consiglio Regionale.

Il Belvedere al 39esimo piano

Il punto più importante della visita a questo edificio è stato sicuramente il Belvedere posto al 39esimo piano.

La torre, dove si trova questa terrazza, è alta ben 161 metri. Per un certo periodo è stato il palazzo più alto di Milano, poi superato dall Torre Unicredit, costruita poco distante.

Il primo elemento che mi ha colpito molto è stata la velocità dell’ascensore: in meno di un minuto siamo passati dal 10 piano al 39. 29 piani tutti d’un fiato! Sembrava di essere su un aereo durante la fase di decollo!

Appena sceso, rimarrai subito colpito dalla spettacolare visuale che puoi avere sulla città di Milano e dintorni.

Avrei potuto rimanere lì ore ad ammirarla!

Nelle giornate terse si può vedere tutta la catena delle Alpi che abbraccia la Pianura Padana.

Sicuramente il punto più bello è quello in cui si vede la nuova Piazza Gae Aulenti con la Torre Unicredit, il Bosco Verticale, le residenze di Solaria… Insomma una città che cresce verso l’alto!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Informazioni utili

L’evento Open House mi ha permesso di visitare l’interno di Palazzo Lombardia e di scoprire numerosi dettagli, veramente interessanti. Si svolge, purtroppo, solo una volta l’anno e la visita è su prenotazione.

Per la prossima edizione ti consiglio, quindi, di tenere monitorato il loro sito.

Il Belvedere al 39esimo piano, però, è aperto gratuitamente tutte le domeniche dalle 10 alle 18. Ti consiglio di andare alla mattina, in quanto il pomeriggio è veramente affollato.

L’indirizzo esatto è: Piazza Città di Lombardia – Ingresso Nucleo 1.

Le fermate della metropolitana più vicine sono Gioia (linea 2 – verde), Centrale FS o Sondrio (linea 3 – gialla) ed Isola (linea 5 – lilla).

Come bus, tieni presente la linea 43 e 60 (fermata Gioia).

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Condividi su...Share on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *