La guida definitiva per viaggiatrici solitarie

In Novembre 2017 sono partita per il mio primo viaggio completamente in solitaria. Sono stati solamente due giorni, ma lo considero un buon punto di partenza.

Da questa esperienza, voglio darti alcuni consigli per non partire impreparata e goderti appieno questi giorni di crescita personale.

Ecco a te, la mia guida definitiva per viaggiatrici solitarie!

1. Pianifica e prenota in anticipo
1. Pianifica e prenota in anticipo

Pianifica e prenota in anticipo

Prima di prenotare e di partire, informati per bene sulla tua destinazione. Controlla il clima, usi, costumi e tradizioni locali, i codici di abbigliamento, la moneta, la burocrazia…. Insomma, assicurati di sapere tutte le basi prima di salire sull’aereo.

In questo modo, potrai prendere le giuste decisioni ed ottenere il massimo dal tuo viaggio.

Prima volta che viaggi da sola? La prima cosa da mettere subito in valigia è il buon senso.

Prenota prima di partire tutte le notti del tuo soggiorno. Potrai, così, restare tranquilla e non doverti preoccupare di trovare al volo una sistemazione al tuo arrivo.

Annota l’indirizzo dell’hotel su un taccuino, la carta è sempre più affidabile della tecnologia!

Porta con te il passaporto ed alcuni soldi extra ben nascosti in un posto sicuro.

E, se viaggi lontano, non dimenticarti l’assicurazione di viaggio!


2. Rassicura i tuoi cari
2. Rassicura i tuoi cari

Rassicura i tuoi cari

Una delle parti più difficili di un viaggio in solitaria è rassicurare i tuoi parenti e familiari ed affrontare le loro reazioni alla notizia!

E’ molto frequente che le persone che ci vogliono bene, abbiamo qualche risentimento di fronte alla decisione di affrontare un viaggio in solitaria. Questa situazione non riguarda solamente i genitori, ma, anche, mariti, fratelli ed amici.

Il viaggio in solitaria è un’avventura incredibile ed entusiasmante che può facilmente accrescere e cambiare la vita.


3. Affronta le tue paure
3. Affronta le tue paure

Affronta le tue paure

Il Mondo è un luogo magico, stimolante ed affascinante! Viaggiare significa uscire dalla tua comfort-zone e superare confini, a volte, auto-imposti.

Non lasciare che le tue paure, insicurezze, pensieri o preoccupazioni, ti impediscano di scoprire te stesso e la bellezza della natura.

Parti anche se hai paura! Vedrai che questa esperienza ti permetterà di avere una prospettiva diversa ed aumentare la tua fiducia in te stessa.

Non te ne pentirai!


Bagaglio
4. Prepara i bagagli, ma non esagerare!

Prepara i bagagli, ma non esagerare!

Nove volte su dieci, riempirai la tua valigia con oggetti e vestiti che riporterai intatti a casa!

Ammettilo! Quante volte è già successo?

Vedrai che con il tempo, imparerai a creare il tuo bagaglio perfetto. L’importante è iniziare da subito a pensare ed eliminare quello che sicuramente non metterai.

Ecco alcuni utili consigli:

  • crea una checklist;
  • metti poche magliette, pantaloni e vestiti di colori che potrai facilmente abbinare e mischiare;
  • evita di portare dieci paia di scarpe, il mio equilibrio ora è: una elegante nera che sta bene con tutto, una sportiva ed una antipioggia!

mappa
5. Scegli la destinazione giusta

Scegli la destinazione giusta

Segui la tua sindrome da wanderlust! L’importante è che scegli una destinazione sicura o che tu sappia cosa aspettarti prima di partire.

Il primo buon passo dovrebbe essere quello di scegliere una città od un paese con una basso numero di reati!

Così facendo potrai rilassarti e goderti il viaggio, senza doverti sempre preoccupare di borseggi o rapine. Ovviamente, cerca sempre di adottare i giusti accorgimenti!


6. Sopravvivere al volo
6. Sopravvivere al volo

Sopravvivere al volo

Il volo può essere la parte più difficile del viaggio.

Ecco alcuni utili consigli per superarlo al meglio:

  • prepara un kit di prodotti per metterti in ordine, spazzolino da denti, spazzola per capelli, deodorante da viaggio, mentine…;
  • rimani idratata, bevendo molta acqua ed evitando caffè ed acolici;
  • indossa vestiti comodi, come leggings e scarpe da ginnastica;
  • muoviti spesso per mantenere attiva la circolazione.

Resta in forma
7. Resta in forma

Resta in forma

Molte volte in viaggio si tende sempre a rilassarsi e ad abbuffarsi se soggiorniamo in un resort all inclusive.

Se non vogliamo avere rimpianti al nostro ritorno, ti consiglio di non esagerare e, se puoi, inserire un po’ di movimento ogni giorno.

Non è così difficile: se sei al mare, basta una passeggiata sulla spiaggia (meglio se una corsa, ma così potrebbe essere chiedere troppo 😉 ) od un bella nuotata. Con gli amici, ti potrei suggerire anche una partita sulla spiaggia a beach volley o calcetto, divertimento e sport insieme 😀 .

In città, invece, cogli l’occasione per evitare qualche fermata dei mezzi pubblici e goderti una bella passeggiata scoprendo posti nuovi e della quotidianità del luogo che stai visitando.

Semplice, no?


Dominican Bus
Sei pronta per partire!

Sei pronta per partire!

Il viaggio in solitaria è un’esperienza unica che sicuramente ti poterai nel cuore per molto tempo. Ti permetterà di crescere e di diventare una persona migliore con più fiducia in te stessa e maggiore tenacia.

Aumenterà la tua sicurezza perchè ti metterà di fronte a delle sfide che dovrai affrontare in completa autonomia. Vedrai, però, che soddisfazione una volta che le avrai superate!! 😉

Sii sicura, intelligente ed informata: troverai certamente la destinazione che più si adatta a te ed alla tua personalità!

Ultimo consiglio: viaggia sempre con un sorriso sulle labbra, è il miglior biglietto da visita!

barra aereo

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

36 Replies to “La guida definitiva per viaggiatrici solitarie”

  1. Ciao Cassandra, da brava viaggiatrice solitaria sono assolutamente d’accordo con molte delle cose che hai scritto. Soprattutto col finale dell’articolo. Non so te, ma io dopo aver viaggiato in solitaria non posso piú farne a meno 🙂

  2. Non ho mai viaggiato da sola, mi ha sempre un pò intimorita. Ora che sono mamma credo che non ci saranno altre occasioni per farlo ma mai dire mai… Forse un pò vorrei mettermi alla prova e partire da sola!

  3. La prima Volta che ho fatto un viaggio in solitaria è stata in Tunisia, è stata una bellissima esperienza. Però a dire il vero avevo degli amici in Tunisia quindi non ero davvero sola

  4. Non ho mai viaggiato da sola..
    Ma non ti nascondo che in fondo mi piacerebbe provarla come esperienza 😉
    I tuoi consigli sembrano perfetti 😉

  5. Adoro viaggiare da sola ed I miei viaggi sono sempre cosi’. Come life coach per me é una forma di scoprire lati profondi di se stessi, pero per esperienza so che non é facile motivare qualcuno che ha molte paure a farlo. Grazie per I consigli!!

  6. Hai proprio ragione: viaggiare in solitaria è un’esperienza che a volte fa paura! Sicuramente ti mette davanti ai tuoi limiti, ma ti fa anche uscire tutta la tua grinta e la tenacia necessarie per risolvere tutti i piccoli (o grandi) problemi che incontri lungo il cammino. Per me il primo viaggio in solitaria è stata una vera rivelazione!

  7. Super d’accordo con la conclusione!! Non amo molto viaggiare da sola, sono stata spesso sola in trasferta per lavoro ed è orribile… certo un viaggio è completamente diverso, i ritmi sono diversi e l’energia positiva pure!

  8. Dentro di me sogno un mondo in cui viaggiare da sole non sembri sempre una grande avventura ma la normalità. Io ho un compagno da 10 anni ma è più facile che parta da sola che con lui.
    Aggiungerei un consiglio: il mondo è pieno di luoghi appositamente women-friendly, soprattutto alloggi. Sono luoghi perfetti per chi ama stare in compagnia anche in viaggio.

  9. Grazie Cassandra per questa guida, io solitamente viaggio in compagnia ma può capitarmi di doverlo fare anche da sola. Trovo che sia davvero importante non lasciarsi sfuggire occasioni di scoperta solo perché non si ha trovato il proprio compagno di viaggio ma andare e non guardare indietro. Certo con i giusti accorgimenti ed in sicurezza ?

    1. Dani bisogna scegliere la destinazione giusta. Io, ad esempio, a Barcellona non mi sono annoiata minimamente avevo un sacco di attività da fare. Se partissi per le Maldive da sola, invece, penso che mi annoierei molto.

  10. Spesso mi capita a Tokyo di partire per piccole avventure in solitaria se non c’è nessuno, causa impegni diversi, che possa venire. Così mi porto dietro la macchina fotografica e la giornata passa via in un niente 😀 trovo sempre, così facendo, di riuscire a rilassarmi un sacco.

  11. ottimi consigli davvero e te lo dice una che viaggia spesso e volentieri in solitaria. Mi piace tantissimo, lo trovo stimolante e da una senso di indipendenza incredibile. Consiglio, quando si prenota l’hotel/guesthouse etc di sceglierla in una via che offra ristoranti, bar e qualche negozio così se la sera si rientra stanche basta scendere a fare pochi passi per trovare un pasto caldo o qualcosa di consumare in camera!

  12. Una mia ex-collega viaggia da sola ovunque nel mondo. La invidio perché ha una passione che le fa affrontare anche situazioni non proprio facili e comode. Lei non è assolutamente una sprovveduta, ma studia precisamente itinerario e mezzi di trasporto, prende contatto con persone fidate e impara anche un minimo di vocabolario nella lingua del luogo. Qualche volta ha vissuto qualche disavventura, ma la voglia di ripartire da sola è comunque sempre troppo forte. La ammiro e vorrei essere come lei. Tanto però in questi casi fa il carattere. E infatti io che sono tanto diversa, ancora da sola non sono mai partita, ahimè!

  13. Viaggiare da solo e’ un’esperienza da provare almeno una volta nella vita: sono stata a Dublino da sola per tre giorni diversi anni fa ed ora mi piacerebbe partire di nuovo da sola, anche se tendenzialmente preferisco viaggiare in compagnia.

  14. E’ un’esperienza che ho sempre più voglia di fare! Per il momento l’ho fatto solo per pochi giorni in città che già conoscevo e avendo comunque dei contatti lì… mi piacerebbe riuscire a mettermi alla prova in qualcosa di più “sfidante” 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *