Estate finita, bisogna rinunciare ai viaggi?

Guest post di Erika

Ed eccoci qui, con l’Estate appena finita e l’autunno alle porte.

Questo periodo ha sempre un sapore un po’ agrodolce, con i ricordi spensierati delle giornate di sole trascorse in spiaggia e l’inizio della solita routine: lavoro, scuola, casa…

Alt! Questo non vuol dire che bisogna rinunciare a piacevoli intermezzi! 

L’unica cosa da avere è un po’ di spirito d’improvvisazione. Nel week end potrebbe presentarsi una bella giornata di sole, perché non approfittarne?

Le mini vacanze improvvisate possono rivelarsi delle esperienze indimenticabili, anche se durano poche ore o giorni.

Ma in questi casi come organizzarsi?

Parti senza troppi pensieri

Insomma, non c’è bisogno di dire che se vivi al sud, anche nei mesi più freddi le belle giornate di sole non mancano.

Se vivi al nord il discorso è un po’ diverso: nuvoloni e nebbia faticano a lasciarci (anche se faremmo volentieri a meno del loro affettuoso abbraccio).

Ma proprio per chi vive al nord, quando si presenta una bella giornata di sole, non si devono avere troppe remore: organizzati, prendi la macchina e parti.

Come dici? Hai figli? Meglio ancora! Saranno sicuramente ben felici di fare una bella gita fuori porta.

Estate finita
Estate finita

Come ci si organizza

Sicuramente non bisogna dimenticare l’ombrello! Non si sa mai…

Copriti bene e porta con te delle scarpe di ricambio (meglio ancora se hai degli stivali impermeabili).

Poi c’è la questione pranzo: a sacco o al ristorante?

Dipende se il posto che vuoi visitare è fornito di ristoranti o se vuoi risparmiare.

Se prediligi il pranzo a sacco, niente paura, le ricette da preparare in quattro e quattr’otto sono tante: panini, cotolette (che fredde sono anche più buone), un insalata ricca… Insomma, non possiamo certo pretendere un pranzo da re!

E poi non deve mancare l’acqua.

E se hai un bebè? Niente paura!

Anche in questo caso non mancano dei thermos per biberon che tengono il latte caldo a lungo.

Stessa cosa vale per il tuo pranzo o per le bevande calde. Puoi trovare un thermos adatto ad ogni tua esigenza a questo sito ilthermos.com .

Estate finita
Estate finita

Parola d’ordine: divertirsi

Tempo fa sono stata in Danimarca. La cosa che mi ha colpito particolarmente è che nonostante la pioggia nessuno rinunciava a fare le sue attività preferite: chi faceva jogging, chi usciva a fare shopping…

Insomma, li sono talmente abituati che in effetti non si possono fermare solo perché sta piovendo.

Ecco, dovremmo prendere in prestito un po’ dello spirito dei nord europei e non farci abbattere da un po’ di pioggia.

La parola d’ordine è divertirsi, sempre e comunque! Se all’improvviso si presenta la pioggia, non stare li d abbatterti, ma fai un veloce cambio di programma: visita un museo, vai a bere una cioccolata calda in un bar, insomma, improvvisa!

Infine vorrei concludere con una citazione di Baudelaire che amo particolarmente e che trasmette la voglia irrefrenabile di chi il viaggio lo ha dentro, di chi viaggia, nonostante la pioggia, nonostante tutto:

“ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole.”

Guest post di Erika


Autore Erika

Mi piace leggere, raccontare storie e fantasticare. Le sensazioni che mi regala la scrittura sono qualcosa di unico ed estremamente intimo. Mi piace vivere la scrittura, sentirla e lasciarmi guidare da essa. Non sono mai io a scegliere lei, è lei a scegliere me.

One Reply to “Estate finita, bisogna rinunciare ai viaggi?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *