5 cose da sapere prima di partire con lo zaino in spalla per l’Africa

L’Africa, continente vasto, diversificato e avventuroso, offre la vacanza ideale per chi ama viaggiare con lo zaino in spalla, decidendo di volta in volta dover fermarsi e assaporando il contatto con le culture locali, il cibo, paesaggi così diversi dal nostro.

Chi è stato in Africa conferma che la diversità di questo Paese è una fonte costante di sorprese e meraviglie, e che ci vuole davvero poco da amarla e, con un po’ di buon senso, a sfatare i luoghi comuni che la accompagnano da sempre.

Non a caso, l’Africa è il luogo del cuore dei milioni di viaggiatori in tutto il Mondo. Ma quali sono le informazioni essenziali e le cose pratiche da sapere prima di avventurarsi con lo zaino in Africa?

In questa pagina ne trovi 5, da mettere in programma prima della tua indimenticabile vacanza.

1. I vaccini

In base alla zona che decidi di visitare, esistono vaccini obbligatori e altri che sono consigliati.

Tra questi, non può mancare la profilassi malarica e una serie di repellenti da portare con te, oltre agli accorgimenti per evitare che le zanzare, attive in particolare dal tramonto in poi, come zanzariere, creme a base di ludum palustre, maglie e pantaloni lunghi.

Tra i vaccini che solitamente sono raccomandati ci sono quelli per i vari tipi di epatite, per il tifo e per il tetano.

Africa 1
Africa

2. Le temperature

In quale parte dell’Africa andrai?

Ecco una breve panoramica del clima: in Nord Africa il clima è mediterraneo, più o meno come la Sicilia, e di notte c’è una forte escursione termica, soprattutto nel deserto. Il Centro comprende invece due stagioni: una secca, che va da Maggio ad Agosto, e la stagione delle piogge, con temperature che possono anche arrivare ai 5 gradi di minima, con una media di 24 gradi. Il Sud prevede invece un clima tropicale, molto umido e soggetti a piogge, in particolare da Marzo ad Ottobre.

3. I bagagli

Cosa mettere nello zaino per l’Africa?

Tra le cose che non possono mancare troviamo una scorta base di abiti: almeno due o tre magliette e pantaloni, il costume da bagno, scarpe chiuse, un pullover, una giacca a vento e un telo multiuso.

Tra gli oggetti essenziali, la torcia e un telefono cellulare con scheda locale, il repellente per le zanzare e gli insetti, la tenda e il sacco a pelo se non vai in hotel, e degli adattatori, perché le prese sono diverse.

Se usi medicine, non dimenticare di portarle con te.

In genere, comunque, per qualsiasi viaggio non dovrebbero mai mancare disinfettanti, garza e cerotti, antidolorifici, antidiarroici, e antibiotici.

Forse no lo sai, ma su siti come Etichettanome puoi personalizzare e stampare le tue etichette da legare allo zaino!

Africa 2
Africa

4. La lingua

L’Africa è una terra dal passato coloniale, quindi le lingue europee come inglese, francese e portoghese, come ad esempio in Mozambico, sono parale e conosciute.

L’Africa, però, conta circa 2.000 lingue diverse, tra cui le più parlate sono l’arabo e lo swahili.

Il mio consiglio è di dotarti di un buon vocabolario di inglese, salvandolo sul cellulare, e magari di rispolverare il francese scolastico prima di partire.

5. I visti

Prima di partire, scegli il tuo percorso e i paesi da visitare, escludendo quelli in cui ci sono conflitti in corso, verificando la situazione attuale sul sito del Ministero degli Affari esteri della Cooperazione Internazionale.

I visti e le modalità per ottenerli variano di paese in paese, ma ce ne sono alcuni dove non è necessario, come il Sud Africa.

In genere, per ottenere il visto devi recarti presso il consolato o l’Ambasciata in Italia del Paese in cui vuoi andare.

Sei mai stato in Africa? Ti sono stati utili questi consigli?

barra aereoNon dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

16 Replies to “5 cose da sapere prima di partire con lo zaino in spalla per l’Africa”

  1. L’Africa non mi ha mia ispirato proprio per la paura della lingua, dell’igiene e della profilassi anti malarica (che prima era veramente devastante), ma ultimamente si sta facendo strada un fievole desiderio di visitarla per i suoi colori che dicono essere unici

  2. L’Africa deve essere meravigliosa ma, a oggi, non me la sono ancora sentita di visitarla… Forse proprio perché è così diversa dal nostro Occidente, in un certo senso ho timore di trovarmi inpreparata. Ma prima o poi mi deciderò, fare un safari è indubbiamente nella mia wish list!

  3. Hai ragione Cassandra, per andare in Africa bisogna studiare, leggere tanto e informarsi. Io amo l’Africa, ho la malattia d’Africa, ci sono stata per 15 anni consecutivi e ancora nn mi sono stancata, anche se è cambiata tanto, purtroppo. Ora è diventata molto più turistica, un pò meno fascino ma sempre bellissima. Unica cosa, se si va in tenda, meglio noleggiarla da li, altrimenti hai problemi con il peso in valigia e li non costa molto noleggiarla. Grazie per eitechettanome, non lo avevo mai sentito, molto utile. Provvederò a farmi delle etichette!

  4. Per le medicine, io direi di stare molto attenti all’aspirina e alla sua funzione sul sangue. Meglio gli antipiretici (e meglio sentire un medico) prima di decidere che medicine portare con sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *